Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 giugno 2017

Nuoto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

13.03.2017

Arrivano
dal Padova
i tre punti
che servivano

È Rudi Marotta ad aprire le marcature sfruttando una giocata veloce dopo un'espulsione. Ed è sempre lui a raddoppiare facendo prendere una piega ben precisa alla partita. I vicentini sfruttano ancora la superiorità numerica realizzando il terzo gol con Frazza. Sul 3-0 c'è la reazione padovana favorita dall'uomo in più e da una distrazione difensiva ma a cinque secondi dalla sirena c'è l'occasione di riallungare quando l'arbitro concede un rigore che però Calcara si fa parare. Il 4-1 arriva all'inizio del secondo tempo ancora in superiorità numerica: a sfruttarla questa volta è Filippo Marotta. Quando poi Calcara firma il quinto gol in contropiede la partita è di fatto chiusa, sul 5-1.

Il largo vantaggio deconcentra però i ragazzi di Cobalchin che si fanno sorprendere due volte dopo aver concesso due superiortà numerica agli avversari sfruttate puntualmente da Moldvai e Calzà.

Il secondo tempo regala ancora emozioni con la rete del 6-3 di Filippo Marotta e quella del 6-4 di Martin che con un tiro da fuori sorprende Carroccio. Con due gol di vantaggio la squadra di casa non può più distrarsi ed è Frazza, sempre concreto e provvidenziale, a sfruttare una nuova superiortà numerica (7-4). Il Padovanuoto si affida solo all'esperienza di Moldvai (ex giocatore del Plebiscito in serie A nonchè nazionale rumeno ad Atlanta 1996) che tiene in partita i suoi firmando il 7-5. Ma a 13 secondi dalla sirena c'è un altro rigore per il Nuoto Vicenza e questa volta Beggiato lo realizza (8-5). Nel quarto tempo il settebello berico si chiude a difesa del vantaggio e non concede più chances ai padovani che si devono rassegnare. Al suono dell'ultima sirena, l'allenatore vicentino può tirare un sospiro di sollievo: «Sono felice per i tre punti perchè era importante vincere – sottolinea Cobalcin –; abbiamo giocato bene fino al 5-1 poi siamo scesi troppo nel nostro gioco. Troppe distrazioni e tensione che non doveva crescere. Sapevamo che era importante vincere ma su questo dobbiamo lavorare. In ogni caso non abbiamo mai rischiato».

Gli altri risultati della 7^ giornata:

Reggiana Nuoto – Rari Nantes Bologna 6-3; Coop Parma – Padovanuoto 10-3;

Waterpolo Verona – Rari Nantes Verona 12-0; Team Euganeo – Cabassi Carpi 4-11.

Classifica: Verona 21, Ravenna 18, Parma 15, Reggiana 13, Bologna 12, Carpi 10, VICENZA 8, Padovanuoto e Team Euganeo 3, Verona 0.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1