Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 settembre 2018

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

16.06.2018

Montmelò, Ducati subito protagonista

Jorge  Lorenzo sulla sua Ducati a Montmelò
Jorge Lorenzo sulla sua Ducati a Montmelò

BARCELLONA Ducati subito protagonista nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di Catalogna, sul circuito di Montmelò. Al termine delle due sessioni odierne il più veloce è stato Jorge Lorenzo, che conferma l’ottimo feeling trovato purtroppo troppo tardi con la moto della casa di Borgo Panigale. «Questa è sempre stata una pista buona per me, dove posso esprimere il grande momento che stiamo vivendo adesso», ha commentato Lorenzo. «Dopo la vittoria al Mugello, però, mi sono tolto un peso e mi vedo più tranquillo e con maggior confidenza con la moto», ha aggiunto lo spagnolo. Sulla possibilità di vincere il Mondiale con la Ducati, Lorenzo non si è sbilanciato: «In MotoGp tutto può succedere. È molto difficile, ma aspettiamo e speriamo di non avere sfortuna nelle prossime gare cercando di ottenere sempre il massimo di punti possibile». Lo spagnolo, promesso sposo della Honda, con 1’38“930 ha preceduto Andrea Iannone su Suzuki di 0.107, protagonista a sua volta di un’ottima sessione. Il pilota abruzzese nel corso della sessione ad un certo punto è stato costretto ad allargare in staccate per evitare un contatto con lo spagnolo Aleix Espargaro. «Con lui è sempre così, ma io non sono qui per giocare», ha commentato Iannone. Buone indicazioni arrivano anche dalle Yamaha, con il terzo posto dello spagnolo Maverick Vinales a 0.492. A conferma del buon feeling della Ducati con la pista del Montmelò ci sono il quarto posto di Andrea Dovizioso a 0.513 e il sesto di Danilo Petrucci a 0.689. «Abbiamo lavorato anche in funzione gara. Siamo abbastanza veloci, ma anche sull’asfalto nuovo il comportamento delle gomme è molto strano», ha commentato Dovizioso. Fuori dai primi dieci nella sessione pomeridiana Valentino Rossi sull’altra Yamaha. Il nove volte campione del Mondo prova a stare nella top3 ma alla fine chiuderà come quinto assoluto grazie al tempo ottenuto in mattinata. Come le altre scuderie, il team ufficiale Yamaha sarà chiamato ad una intensa giornata di test nel lunedì dopo il GP nella quale proverà alcune novità, magari utili a cucire il gap con gli avversari. Venerdì da dimenticare, invece, per il leader del Mondiale e campione in carica Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda è protagonista di una caduta alla curva 4 nel pomeriggio e alla fine deve accontentarsi solo del dodicesimo tempo. Meglio di lui ha fatto il compagno di squadra Dani Pedrosa, che ha chiuso al nono posto. «La caduta? Ormai succede sempre nelle seconde libere, l’importante è che sia solo in FP2. La gomma non era in temperatura», ha spiegato Marquez. Vittime dell’asfalto scivoloso eanche Johann Zarco su Yamaha e Franco Morbidelli. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Monza
6
Pordenone
6
Sudtirol
6
Renate
4
Fermana
4
Imolese
4
U. Triestina
3
Rimini
3
Vis Pesaro
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Gubbio
1
Albinoleffe
1
Giana E.
1
Ravenna
1
Feralpi Salò
1
Teramo
1
Sambenedettese
1
Ternana
0
Fano A.j.
0
Virtusvecomp
0
Fano A.j. - Ternana
Albinoleffe - Pordenone
1-2
Feralpi Salò - Fermana
0-0
Giana E. - Imolese
1-2
Ravenna - Sudtirol
0-1
Renate - L.r. Vicenza Virtus
1-1
Rimini - U. Triestina
2-1
Teramo - Sambenedettese
0-0
Virtusvecomp - Monza
0-2
Vis Pesaro - Gubbio
2-1

Golf