Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2018

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

30.11.2017

L’Alfa Romeo torna in pista «Così rivive una leggenda»

Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca
Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca

TORINO I motori della Rossa del Biscione torneranno a rombare, dalla prossima stagione, sulle piste di Formula 1. Nel 2018 l’Alfa Romeo, in partnership con la scuderia svizzera Sauber, rientrerà nel circus. Nome ufficiale Alfa Romeo Sauber F1 Team. Per il brand di Fiat Chrysler Automobiles, che ha fatto la storia della Formula 1, è un ritorno atteso da più di trent’anni. «L’Alfa Romeo è determinata a scrivere un nuovo capitolo della sua unica e leggendaria storia sportiva», commenta Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca, che renderà noti i dettagli sabato al Museo Storico Alfa di Arese. Per il manager, che già dal 2015 lavorava al progetto, «l’accordo con Sauber F1 Team è un passo significativo nella ricostruzione del brand Alfa Romeo» e «restituisce al campionato uno dei marchi che hanno fatto la storia di questo sport». «Siamo molto contenti di dare il benvenuto all’Alfa Romeo, che ha una lunga storia di successi nelle corse», afferma Pascal Picci, presidente della Sauber Holding Ag. Le monoposto saranno motorizzate con le power unit Ferrari 2018. Nell’album dei ricordi, l’Alfa Romeo ha al volante mostri sacri come Tazio Nuvolari e l’argentino Manuel Fangio. È il mito dei motori prima della Ferrari. Una storia intessuta di trionfi e personaggi indimenticabili, compreso quell’Enzo Ferrari che su un’Alfa cominciò a correre e che da quella macchina fece nascere la scuderia di Maranello. In Formula 1 è presente dal 1950 fino al 1988, sia come costruttore sia come fornitore di motori. Già al debutto nel 1950 e nel 1951, Alfa Romeo vince il primo campionato mondiale piloti con Nino Farina e Fangio. Dal 1961 al 1979 Alfa Romeo partecipa come fornitore di motori per diversi team di F1, da McLaren a Brabham, da Osella a Ligier. Torna nel 1979 come costruttore e si classifica 6° nel campionato costruttori nel 1983. L’ultima presenza risale al GP di Australia del 1985 con i piloti Riccardo Patrese ed Eddie Cheever. Ora una nuova pagina leggendaria da scrivere. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
15
L.r. Vicenza Virtus
13
Sudtirol
12
U. Triestina
11
Ravenna
11
Monza
11
Fermana
11
Imolese
10
Feralpi Salò
10
Ternana
8
Vis Pesaro
8
Gubbio
7
Rimini
7
Teramo
7
Fano A.j.
6
Giana Erminio
6
Sambenedettese
6
Virtus Verona
6
Renate
5
Albinoleffe
4
Feralpi Salò - Rimini
2-0
Giana Erminio - Ravenna
1-1
Gubbio - Fermana
2-0
L.r. Vicenza Virtus - Monza
3-0
Renate - Virtus Verona
0-1
Sambenedettese - Imolese
2-1
Sudtirol - U. Triestina
2-0
Teramo - Fano A.j.
2-1
Ternana - Albinoleffe
1-0
Vis Pesaro - Pordenone
1-2

Golf