Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

07.12.2018

E Mori fa salire in auto... Cairoli A Monza sarà la navigatrice

Eleonora Mori. FOTO  DONOVAN  CISCATO  /STUDIOSTELLAEleonora con il super campione di motocross Tony Cairoli
Eleonora Mori. FOTO DONOVAN CISCATO /STUDIOSTELLAEleonora con il super campione di motocross Tony Cairoli

Sara Marangon SCHIO Da pallavolista a copilota... il passo è breve. Lo sa bene la vulcanica scledense Eleonora Mori che nel 2011 ha abbandonato il ruolo di libero tra le file del San Vito in serie B2 - squadra presieduta dal papà Aleandro - per dedicarsi al mondo dei motori. Da allora la giovane ne ha fatta di strada, tanto da conquistarsi un posto a fianco del pluricampione mondiale di motocross Antonio “Tony” Cairoli al prossimo rally di Monza. Ma andiamo con ordine. «Ho incontrato e conosciuto Cairoli un mese e mezzo fa, in Sicilia, in occasione del Tindari Rally - racconta la navigatrice classe 1990 -. Io come al solito gareggiavo con Luca Rossetti con il quale faccio coppia fissa dal 2016. In quell’occasione siamo arrivati primi assoluti con la Skoda Fabia R5 della Dp Autosport e il team del campione di motocross deve avermi notata. Poco dopo, infatti, mi hanno contattata chiedendomi di partecipare al “Monza Rally Show” all'autodromo nazionale di Monza. Lì, solitamente, si sfidano specialisti di rally e di corse in pista, oltre a protagonisti del mondo dello spettacolo e di altre discipline sportive». «Ho chiesto a Rossetti, che già sapevo partecipare con un altro copilota, il via libera per gareggiare e la sua risposta, da professionista qual è, è stata: “Wow, che meraviglia!”». Questo fine settimana, dunque, Eleonora Mori sarà la navigatrice ufficiale di Cairoli a bordo di una Hyundai i20WRC del team HMI Magneti Marelli. «Non abbiamo mai gareggiato assieme quindi le prove saranno fondamentali per entrare in sintonia. Al momento non sono tesa o agitata, mi sento più concentrata e felice per questa inaspettata opportunità. Se con Rossetti c’è un affiatamento tutto nostro che ci ha portato a vincere l’International Rally Cup 2018 e la gara “Due Valli” del Campionato Italiano Rally, con Cairoli c’è la curiosità di correre con un campione del motocross». «Dovrò dare il massimo nell’organizzazione della gara: compito del copilota, infatti, non è solamente quello di dettare le note del percorso durante il rally, ma anche quello di programmare la corsa e di avere tutto sotto controllo su ciò che riguarda la macchina». Eppure, nonostante la bravura e la passione messe in pista da Eleonora Mori, vivere di rally è molto difficile. «La mia prima occupazione non è la navigatrice, per quanto possa piacermi - prosegue -. Lavoro infatti nell’azienda di mio padre, la “Besterver Italia” di Schio. Da oltre vent’anni produciamo peluche collaborando con grandi marchi della moda. Ovviamente, com’è facile immaginare, il periodo di Natale è tra i più impegnativi a livello di produzione e distribuzione, quindi non finirò mai di ringraziare mio papà per la libertà che mi concede. Mi rendo conto che, con qualsiasi altro lavoro, non avrei mai potuto raggiungere livelli di professionismo nel mondo dei motori. Il “Monza Rally Show” dovrebbe essere la mia ultima gara targata 2018, ma a questo punto... non ne sono certa». «La passione per le auto ce l’ho nel sangue: a 5 anni, mamma Patrizia mi portava in pista con i go kart - chiude Eleonora - D’altronde era figlia di un pilota, nonno Albano Bellotto, il fratello Dario era navigatore e lei come lavoro organizzava rally. Mamma, che nel frattempo è diventata vicepresidente della realtà che organizza il “Città di Schio”, è la mia fan numero uno. Non si perde una gara ed è più agguerrita di me. Papà Aleandro è più apprensivo, ma so che è orgoglioso di sua figlia. Sono consapevole anche di averlo deluso quando ho deciso di lasciare il volley, dove giocavo come libero, per dedicarmi ai rally. Ma sono altrettanto certa che adesso ha capito la mia scelta e che la condivide». Il poco tempo libero a disposizione Eleonora Mori lo dedica al fidanzato Mauro Turati, conosciuto nell’ambiente dei motori nel 2015 e anche lui copilota, e al suo inseparabile pastore tedesco Xina. «Per lei, anche se è difficile da immaginare, nella vita di tutti i giorni guido una Renault Capture». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
29
Ternana
26
U. Triestina
26
Vis Pesaro
25
Feralpi Salò
25
L.r. Vicenza Virtus
24
Fermana
24
Ravenna
23
Imolese
22
Monza
20
Sudtirol
19
Sambenedettese
18
Rimini
18
Gubbio
17
Teramo
16
Fano A.j.
15
Giana Erminio
15
Renate
12
Albinoleffe
11
Virtus Verona
10
Fano A.j. - Vis Pesaro
Albinoleffe - Sambenedettese
Feralpi Salò - Imolese
Fermana - U. Triestina
Giana Erminio - Renate
Gubbio - L.r. Vicenza Virtus
2-0
Ravenna - Virtus Verona
Rimini - Monza
Sudtirol - Ternana
Teramo - Pordenone

Golf