16 febbraio 2019

Sport

Chiudi

31.03.2016

Italrosa ambiziosa
ad Asiago
vuole la medaglia

ASIAGO. Full immersion Mondiale. Fino al 24 aprile Asiago e lo stadio Odegar saranno ancora una volta centri di gravità permanente dell'hockey su ghiaccio internazionale, ospitando due tornei iridati di Prima Divisione Gruppo B: quello riservato alle donne, dal 4 al 10 aprile e quello degli Under 18 uomini, in pista dal 18 al 24 aprile.

Ieri, nella sala consiliare del comune di Asiago, è stato presentato il Mondiale "rosa" alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Asiago Franco Sella, del presidente del comitato esecutivo Massimo Rigoni, delle azzurre e dello staff tecnico e degli studenti coinvolti nel progetto scuola-lavoro “il grande hockey internazionale incontra la scuola”.

Garanzia. Lo è Asiago in fatto di manifestazioni del genere. Lo dicono i “numeri”: nove volte capitale "mondiale", dal 2004 ad oggi, grazie all’impegno e alla passione di organizzatori, sponsor e soprattutto di un centinaio di volontari pronti a “coccolare” i protagonisti. «Una doppia sfida impegnativa, ma stimolante – esordisce Massimo Rigoni – che conferma la fiducia che Federazione Internazionale e Italiana ripongono in noi».

“Pazza idea”. E guardando al futuro Rigoni lancia una proposta: «L’hockey femminile è in espansione. Da noi ci sono solo due atlete (Anita ed Agata Muraro) che giocano. Perché non provare ad allestire ad Asiago una formazione femminile?». L’assist è già stato raccolto dal comune che ha garantito massima disponibilità.

AnitAzzurra. Non sarà un Mondiale come gli altri. Perché per la prima volta, in pista, ci sarà anche un’azzurra “made in Asiago”: Anita Muraro, classe 2000, reduce da una stagione da incorniciare: per il talento dell'hockey rosa altopianese la medaglia d'argento nella "prova di abilità" alle Olimpiadi giovanili in febbraio e pure la soddisfazione di aver chiuso come top scorer il torneo di qualificazione al Mondiale U18 Divisione I, svoltosi in gennaio. E giusto per non farsi mancare nulla, nello scorso weekend, è stata una delle protagoniste del 7° scudetto consecutivo (14° in totale) conquistato dalle Eagles Bolzano. «Fin qui è stato tutto fantastico – racconta – con l’unico rimpianto per l’eliminazione con l’U16. Sono felice di questa opportunità, sono la più piccola del gruppo, non so quanto giocherò, ma in ogni caso mi farò trovare pronta. Obiettivi? Abbiamo una difesa forte, possiamo far bene».

Medaglia, perché no? Una nazionale diversa, più fresca. «É stata una scelta tecnica – spiega il c.t. Marco Liberatore – ci sono tante giovani interessanti che stanno crescendo: Anita Muraro e Nadia Mattivi su tutte». Nel 2015, in Cina, la salvezza. E ora? «Puntiamo in alto, inseguiamo una medaglia. Lo scorso anno abbiamo perso tre gare di un gol, stavolta serve uno sforzo in più e queste cinque partite ci diranno i nostri limiti. Per noi è un onore essere ad Asiago - continua - ricordiamo con piacere l’organizzazione stupenda di due anni fa e questo ci obbliga a un impegno ancora maggiore». Con in più Chelsea Furlani, l’attaccante italo-americana finalmente a disposizione. «Può darci molto, ma dobbiamo giocare tutti come sappiamo, onorando questa maglia».

Stefano Angonese
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
53
U. Triestina
44
Feralpi Salò
43
Imolese
42
Sudtirol
39
Ravenna
39
Monza
39
Fermana
36
L.r. Vicenza Virtus
35
Vis Pesaro
33
Sambenedettese
33
Ternana
32
Gubbio
32
Renate
30
Teramo
27
Fano A.j.
27
Rimini
27
Giana Erminio
25
Albinoleffe
22
Virtus Verona
21
Albinoleffe - Ternana
2-1
Fano A.j. - Teramo
1-0
Fermana - Gubbio
0-1
Imolese - Sambenedettese
0-0
Monza - L.r. Vicenza Virtus
2-0
Pordenone - Vis Pesaro
1-0
Ravenna - Giana Erminio
1-1
Rimini - Feralpi Salò
1-3
U. Triestina - Sudtirol
0-0
Virtus Verona - Renate
0-1

Golf