Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Sport

Chiudi

08.12.2010

Il Real si affida a Melone, Fabris fa le valigie


 Marco Melone, 44 anni, ha preso il posto di Denis Lazzaron
Marco Melone, 44 anni, ha preso il posto di Denis Lazzaron

Marco Melone. Eccolo il nuovo allenatore del Real Vicenza. Dopo 24 ore di attesa e pensieri, la società cittadina ha deciso di affidare la squadra all'ex tecnico del Trento. Melone raccoglie quindi il testimone lasciato da Denis Lazzaron. Vale a dire il secondo posto in classifica a quattro punti di distanza dalla vetta, con una partita in meno.
SOLO LA VITTORIA. Già, perché nemmeno la società e il tecnico ormai possono nascondersi. La vittoria del campionato è l'unico risultato ammesso in questa stagione. E considerato che Melone lo scorso anno ha ottenuto il primo posto in Eccellenza alla guida del Trento, al presidente Lino Diquigiovanni è bastato fare due più due.
«Abbiamo deciso di affidare la squadra a Melone perché è un tecnico esperto - afferma - che lo scorso anno ha guidato il Trento e ha vinto il campionato. Conosce quindi la categoria. Oltretutto mi è parsa una persona con degli ottimi valori e sono convinto che riuscirà a fare bene».
Dovrà, più che altro, fare bene. A questo punto della stagione, infatti, non si può più sbagliare.
«Dobbiamo ridurre gli sprechi - continua il patron del Real - e se fino a questo momento abbiamo buttato via punti, adesso bisogna recuperare terreno. Non possiamo sbagliare. Il margine di errore deve essere ridotto del 50 per cento».
È TEMPO DI MELONE. Percorso obbligato quindi per Marco Melone, 44 anni, che non dovrà uscire di carreggiata. «Sì è vero - commenta il nuovo allenatore del Real Vicenza - è inutile nascondersi. Puntiamo alla vittoria del campionato è quella dobbiamo ottenere».
Melone sa come vincerlo. Lo scorso anno ha allenato il Trento conquistando la promozione in serie D. Precedentemente ha guidato la Berretti del Mezzocorona, dopo aver tenuto le redini del Villalagarina per cinque anni, ottenendo la vittoria del torneo di Promozione, Eccellenza e la Coppa Italia. «Conosco Poletti, che ho avuto con me lo scorso anno, ma anche Brustolin e Lonzar» spiega Melone.
Il primo impegno, in un dicembre di fuoco che vedrà il Real Vicenza giocare ogni tre giorni, è col Campodarsego.
LAZZARON AI SALUTI. È tempo di saluti, intanto, per Denis Lazzaron. «Con la società mi sono lasciato in buoni rapporti - afferma l'allenatore con voce bassa -. Se me l'aspettavo? Diciamo che nelle ultime settimane il mio esonero era quotato poco anche alla Snai. Da parte mia so di aver lavorato bene e con serenità».
MERCATO. Dopo l'acquisto di Valle fa le valigie Matteo Fabris. L'attaccante ha ricevuto proposte da parte di Chiampo, Marano e anche Rossano in Eccellenza. Anche il Montecchio Maggiore, serie D, avrebbe fatto un sondaggio.
RIZZOTTO ADDIO. Dopo Lazzaron se ne va dal Real anche l'ex presidente del Cavazzale, Bruno Rizzotto. La scelta - a suo dire- non è legata all'allontanamento del tecnico biancorosso.

Nicola Negrin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
32
Fermana
27
Ternana
26
U. Triestina
26
Vis Pesaro
26
Imolese
25
Feralpi Salò
25
L.r. Vicenza Virtus
24
Ravenna
23
Sudtirol
22
Rimini
21
Monza
20
Sambenedettese
19
Gubbio
17
Fano A.j.
16
Teramo
16
Giana Erminio
15
Renate
15
Virtus Verona
13
Albinoleffe
12
Fano A.j. - Vis Pesaro
0-0
Albinoleffe - Sambenedettese
Feralpi Salò - Imolese
0-1
Fermana - U. Triestina
1-0
Giana Erminio - Renate
0-1
Gubbio - L.r. Vicenza Virtus
2-0
Ravenna - Virtus Verona
0-1
Rimini - Monza
1-0
Sudtirol - Ternana
2-1
Teramo - Pordenone
0-2

Golf