Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 agosto 2017

Sport

Chiudi

25.07.2017

Il «dream team»
è sempre d’oro
Bronzo agli uomini

Alice Volpi, Arianna Errigo, Camilla Mancini e  Martina Batini
Alice Volpi, Arianna Errigo, Camilla Mancini e Martina Batini

Oro del fioretto donne e bronzo della sciabola uomini a Lipsia nel primo giorno di gare a squadre. Le medaglie dell’Italia diventano sette a due giorni dal sipario. Cambiano le interpreti e cambia il balletto, ma non il marchio di fabbrica del Dream Team azzurro del fioretto femminile. Senza due pezzi da novanta come Valentina Vezzali, ritiratasi lo scorso anno, ed Elisa Di Francisca che ad ore dovrebbe diventare mamma di Ettore, la «mitica» squadra azzurra capitanata adesso da Arianna Errigo è comunque riuscita a fare bottino pieno ai Mondiali con Alice Volpi e Camilla Mancini. All’appello è mancata solo Martina Batini, che ha confermato anche con la squadra il suo momento no faticando sia con il Canada sia con la Germania, tanto da lasciare il posto alla talentuosa Mancini. In finale, le azzurre hanno annichilito le statunitensi 45-25 vincendo anche questa gara, come tutte quelle in cui sono state protagoniste quest’anno. «Sono felicissima. In nove anni che faccio parte di questa squadra, non è mai capitato di vincerle tutte» dice con soddisfazione la Errigo. Il suo Mondiale termina con un bronzo nell’individuale e questo oro a squadre, ma anche con la voglia di continuare a provare con la sciabola. Più ricco, con un argento ed un oro, è stato il Mondiale di Alice Volpi, che ha tirato ed è stata in pedana quasi come una veterana malgrado fosse all’esordio.

Poco prima, era arrivato il bronzo degli sciabolatori. L’assalto finale è di Luca Curatoli sull’americano Homer: entrambi avevano perso quello decisivo nelle rispettive semifinali, stavolta il napoletano si prende la rivincita prima di esplodere in un urlo di gioia. «Ho visto i fantasmi del passato, ma Montano mi ha detto che speso succedono queste cose e quindi cerco di imitarlo. Grazie ai miei compagni che mi hanno sostenuto e non mi hanno dato pressione». La dedica, speciale, «è per i tanti invidiosi ed i tanti che non credevano in noi, abbiamo dimostrato quanto valiamo» ha detto Enrico Berrè a nome di tutti e poi insieme hanno chiamato il capitano Aldo Montano. «È anche per lui, abbiamo voluto che rimanesse con noi per sostenerci» ha commentato il foggiano Samele. «Grazie ragazzi, hanno fatto davvero bene anche da soli perchè sono maturi. Le vittorie più belle sono quelle più sofferte» ha detto il livornese.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Ascoli
0
Avellino
0
Bari
0
Brescia
0
Carpi
0
Cesena
0
Cittadella
0
Cremonese
0
Empoli
0
Entella
0
Foggia
0
Frosinone
0
Novara
0
Palermo
0
Parma
0
Perugia
0
Pescara
0
Pro Vercelli
0
Salernitana
0
Spezia
0
Ternana
0
Venezia
0
Atalanta - Roma
0-1
Bologna - Torino
1-1
Crotone - Milan
0-3
Hellas Verona - Napoli
1-3
Inter - Fiorentina
3-0
Juventus - Cagliari
3-0
Lazio - Spal
0-0
Sampdoria - Benevento
2-1
Sassuolo - Genoa
0-0
Udinese - Chievoverona
1-2

Rugby

Golf