Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 novembre 2018

Golf

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Golf

17.05.2014

Alps Tour, sfida all'ultimo colpo

Un colpo di Stian Hansen, protagonista dell'Alps Tour a Brendola
Un colpo di Stian Hansen, protagonista dell'Alps Tour a Brendola

Dopo il secondo giro dell'Alps Tour Colli Berici, l'azzurro Alessio Bruschi è al secondo posto con 136 colpi (66 70 -6) in compagnia dello spagnolo Borja Etchart, entrambi a un colpo di distanza dal norvegese Stian Hansen, nuovo leader con 135 colpi (69 66 -7). Seguono in quarta posizione con 138 (-4) l'irlandese Brendan Mc Carroll e l'inglese Alexander Christie.
Sono tanti i pretendenti alla vittoria del torneo che si conclude oggi sul percorso vicentino del Golf Club Colli Berici (par 71) dove sono in palio 40mila euro dei quali 5.800 andranno al vincitore. Possono ambire al titolo anche Nino Bertasio e Andrea Signor, sesti con 139 (-3) a quattro colpi dalla vetta. Alle loro spalle in ottava posizione il terzetto italiano formato da Pietro Ricci, Joon Kim e Marco Bernardini con 140 (-2). Subito dietro Cristiano Terragni, undicesimo con 141 (-1), Edoardo Torrieri e Giacomo Tonelli 16.i con 142 (par). È al 20° posto Aron Zemmer (143 +1).
Gli altri italiani che hanno superato il taglio, caduto a 145 (+3), sono: Nicolò Gaggero, 25° (144 +2), Gregory Molteni, il dilettante Philip Geerts, Andrea Romano, Francesco Bonaga e Federico Elli, 32.i con 145 (+3). Tra i giocatori rimasti fuori: Nunzio Lombardi, 60° con 148 (+6), Paolo Terreni, 64° con 149 (+7), Andrea Zanini, 71° con 150 (+8), Federico Colombo, 78° con 151 (+9), e Andrea Maestroni, 86° con 152 (+10).
Alessio Bruschi, autore di tre birdie e due bogey, si è detto fiducioso per il giro finale: «Il vento ha condizionato ancora di più la gara e alcune bandiere erano molto complicate da raggiungere. Ho scelto uno stile di gioco prudente come impone questo percorso e farò altrettanto nella giornata conclusiva. Mi concentrerò sul mio gioco senza dare troppo peso al leaderboard, anche perché nell'Alps Tour le ultime 18 buche possono sempre riservare delle sorprese per la lotta al titolo».
Joon Kim, 26 anni originario di Treviso, è uno degli atleti azzurri più promettenti e infatti non sta deludendo le attese all'Alps Tour Colli Berici. Joon Kim è il figlio dell'ex pallavolista e tecnico coreano Kim Ho-Chul ed è un atleta che ancora deve esplodere tra i “pro”.
Le cose migliori, infatti, le ha compiute da dilettante. Ha vinto il titolo italiano Ragazzi (2006), è giunto secondo nello stesso torneo (2004), si è imposto nel trofeo Marazza e nel Leone San Marco e in due gare negli Stati Uniti. In maglia azzurra, nel 2008, è giunto quarto negli Internazionali di Turchia. Nel 2009, come amateur, è giunto sesto nel Campionato Open.

Ieri mattina, mentre sui campi del Golf Club Colli Berici si affrontavano i campioni del golf nella seconda giornata dell'Alps Tour Colli Berici, è intervenuto al telefono il presidente della Fiera di Vicenza Matteo Marzotto che si trovava a Roma.
Presidente Matteo Marzotto, quanto è importante lo sport come mezzo di valorizzazione e promozione del territorio?
«È uno degli strumenti principali. Quando ero presidente dell'Enit, avevo notato che l'Italia era il quinto medagliere olimpico nel mondo e questo crea reputazione e comunicazione a livello planetario. A Vicenza ci sono persone molto attente a valorizzare il territorio attraverso lo sport, che è un linguaggio internazionale».
Anche lei parla il linguaggio dello sport.
«Mi definisco uno sportivo attivo e la dinamica che offre lo sport è rilevante perché permette di toccare tutte le culture e le età».
Lei è testimonial della Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica a cui si lega l'Italian Pro Tour.
«Da quando è sorta, nel 1997 a Verona, abbiamo operato per finanziare progetti di ricerca contro la malattia, la più diffusa nei caucasici e quindi in paesi come l'Italia. In circa vent'anni è aumentata l'aspettativa media di vita di circa vent'anni».
A proposito di sport e grandi eventi, Vicenza ha lanciato la propria candidatura ad ospitare i Mondiali di ciclismo 2020.
«Vicenza ha la storia e la forza sportiva e culturale per fare un lavoro formidabile. Il comitato è formato da persone molto appassionate e capaci. Il mio augurio oltre che la mia disponibilità a dare una mano per l'evento».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
U. Triestina
20
Fermana
20
L.r. Vicenza Virtus
19
Pordenone
19
Ternana
18
Feralpi Salò
18
Imolese
17
Vis Pesaro
16
Ravenna
16
Sudtirol
15
Monza
15
Teramo
14
Giana Erminio
11
Gubbio
11
Rimini
11
Fano A.j.
9
Sambenedettese
8
Renate
8
Albinoleffe
7
Virtus Verona
7
Fano A.j. - Ravenna
1-1
Feralpi Salò - Virtus Verona
1-1
Giana Erminio - Sudtirol
0-0
L.r. Vicenza Virtus - Sambenedettese
1-0
Pordenone - U. Triestina
1-2
Renate - Imolese
1-0
Rimini - Fermana
2-0
Teramo - Albinoleffe
2-2
Ternana - Gubbio
3-0
Vis Pesaro - Monza
1-1

Volley

Rugby

Golf