Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 dicembre 2017

Sport

Chiudi

21.07.2017

Froome padrone
Il Tour in pugno
E Aru è crollato

Chris Froome conserva la maglia gialla
Chris Froome conserva la maglia gialla

PARIGI (Francia). Warren Barguil dopo i Pirenei ha conquistato anche le Alpi. Chris Froome è sempre in maglia gialla, tallonato da Romain Bardet e Rigoberto Uran. Fabio Aru (alle prese con una piccola bronchite) è crollato lungo l’ennesimo difficile traguardo di questa Grande Boucle. Questi, in sintesi, gli spunti della 18esima tappa del 104esimo Tour de France, la Briancon-Izoard, di 179.5 chilometri. Il francese della Sunweb (già maglia a pois e già vincitore della 13esima frazione, la Saint Girons-Foix) si è imposto in solitaria con 20” di vantaggio sul colombiano Darwin Atapuma (Uae), secondo, e sull’altro transalpino Bardet (AG2R La Mondiale), terzo, che ha conquistato 4” di abbuono. Subito dietro gli altri big, ovvero il britannico Froome (Sky), il colombiano Uran (Cannondale Drapac) e lo spagnolo Mikel Landa.

Quest’ultimo ha scavalcato in classifica generale, passando al quarto posto, il sardo Fabio Aru (Astana, ora quinto), che nel tratto finale, con pendenze vicine al 10 per cento e con traguardo Hors Categorie, ha perso nuovamente contatto dai battistrada.

Froome (Sky), che mantiene la maglia gialla di leader, guida ancora la graduatoria assoluta: ora ha 23” di vantaggio su Bardet e 29” su Uran. Sempre in meno di 30 secondi, quindi, i tre favoriti di questo Tour, a 72 ore dalle premiazioni di Parigi. Più staccati Landa e Aru. Lo spagnolo è staccato di 1’36”, l’italiano di 1’55”. «Il quinto posto nella classifica generale non è da buttare. Pensiamo a finire questo Tour. Fa parte dello sport anche avere problemi fisici. L’importante è essere consapevoli di aver lavorato bene in questi mesi», ha detto Aru, dopo il traguardo.

Il sardo ha accusato fastidi legati a una piccola bronchite. «Non era facile tornare subito così forte dopo l’infortunio. Ho dato il massimo anche stavolta ma non era facile stare dietro ai primi», ha aggiunto l’italiano. Raggiante il vincitore Barguil: «Vittoria importante dopo momenti difficili». Oggi la 19esima frazione della Grande Boucle, la Embrun-Salon de Provence, di 222.5 chilometri, con arrivo adatto ai velocisti. Sabato la crono di Marsiglia. Domenica il gran finale con il traguardo classico lungo i Campi Elisi di Parigi.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Padova
34
Renate
30
Sambenedettese
29
Reggiana
26
Feralpi Salò
26
U. Triestina
25
Pordenone
25
Albinoleffe
25
Sudtirol
24
Fermana
22
Mestre
21
Gubbio
21
Vicenza
20
Ravenna
20
Bassano Virtus
19
Teramo
18
Fano A.j.
13
Santarcangelo
13
Fano A.j. - Fermana
1-0
Gubbio - Padova
1-0
Mestre - Sudtirol
0-1
Ravenna - Santarcangelo
3-1
Reggiana - Teramo
2-1
Renate - Pordenone
1-0
Sambenedettese - U. Triestina
1-1
Vicenza - Albinoleffe
1-1
Bassano Virtus - [ha Riposato]
Feralpi Salò - [ha Riposato]

Golf