21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

09.08.2018

Giramondo vincente con Gruda al centro c’è un Famila stellare

Il presidente Marcello Cestaro col centro francese Sandrine Gruda ieri presentata a Schio. CISCATO/STELLA
Il presidente Marcello Cestaro col centro francese Sandrine Gruda ieri presentata a Schio. CISCATO/STELLA

Marta Benedetti SCHIO Chiusa una porta si apre un portone. Isabelle Yacoubou lascerà senz'altro un vuoto importante a livello tecnico, ma verrà sostituita molto più che adeguatamente. Ieri mattina il presidente del Famila Schio, Marcello Cestaro, e il direttore generale, Paolo De Angelis, hanno presentato Sabrine Gruda. I tifosi scledensi possono esultare: è arrivato un pezzo da novanta sotto canestro. E con Jantel Lavender, compagna di Gruda lo scorso anno allo Yakin Dogu, il divertimento sarà assicurato. La maternità di Yacoubou, giunta a sorpresa, ha messo in serie difficoltà il club arancione. Che non ha perso tempo e si è rituffato sul mercato. Con fiducia e tanta ambizione. Il colpo è stato messo a segno piuttosto rapidamente. «Siamo felici per Isabelle – ha detto in prima battuta Cestaro -, ma la lieta notizia ci ha mandato un po’ nel panico, inutile nasconderlo. Il Famila è una squadra abituata a vincere – ha sottolineato il presidente -, non me la sentivo di fare una stagione sottotono. E così siamo arrivati a Gruda: la nostra ciliegina sulla torta». Se l'operazione è andata a buon fine il merito è anche di De Angelis: «Non potevamo sperare in un'opzione migliore – ha spiegato -. Abbiamo sempre visto Gruda come una giocatrice inarrivabile e invece eccola a Schio, pronta a farci sognare». Gruda, 31 anni, si è presentata sorridente, assieme al marito Boris che l'ha accompagnata. A Schio ritroverà Lavender, sua compagna di squadra in Turchia nella squadra che ha dovuto abbassare sorprendentemente la saracinesca a fine stagione, ma soprattutto Pierre Vincent, l'allenatore con cui ha vinto molto in nazionale. L'accordo siglato con il club arancione é di un anno. «Per anni sono venuta a Schio a giocare da avversaria – ha dichiarato la campionessa, figlia d'arte (il padre Ulysse giocava anch'egli come centro), nata a Cannes ma cresciuta a Martinica -: mi ha sempre impressionato positivamente il calore dei tifosi di Schio e l'organizzazione della società. L'ambiente è familiare e le mie compagne di nazionale, ex Famila, Yacoubou, Miyem e Godin hanno confermato le mie sensazioni. Ritrovo Vincent, che è stato il mio tecnico in nazionale per cinque anni: lavorare con lui è sempre stato un piacere. Ai tifosi dico che gioco per vincere, non sono sazia». Ieri pomeriggio Gruda, assieme al marito, è tornata in Francia. La sua nuova vita cestistica con la maglia arancione comincerà dopo i Mondiali che la vedranno protagonista dal 22 al 30 settembre. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
54
U. Triestina
47
Feralpi Salò
46
Sudtirol
42
Imolese
42
Monza
40
Ravenna
39
Fermana
37
L.r. Vicenza Virtus
36
Sambenedettese
34
Ternana
33
Vis Pesaro
33
Gubbio
32
Renate
31
Rimini
31
Teramo
28
Fano A.j.
28
Giana Erminio
26
Albinoleffe
25
Virtus Verona
22
Feralpi Salò - Ravenna
3-0
Giana Erminio - Virtus Verona
1-1
L.r. Vicenza Virtus - Fermana
0-0
Renate - Pordenone
1-1
Rimini - Imolese
2-0
Sambenedettese - Fano A.j.
0-0
Sudtirol - Gubbio
4-0
Teramo - Monza
1-1
Ternana - U. Triestina
0-2
Vis Pesaro - Albinoleffe
0-1

Golf