Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 settembre 2018

Sport

Chiudi

12.09.2018

Sprint Vicenza 2020 segnali di rilancio sulla fuga svizzera

Prova sul percorso dell’imminente Mondiale di Innsbruck: il campione Nibali l’ha definito durissimo, “da Mtb”
Prova sul percorso dell’imminente Mondiale di Innsbruck: il campione Nibali l’ha definito durissimo, “da Mtb”

«Io di sella non scendo». Claudio Pasqualin, presidente del Comitato Promotore dei Mondiali di ciclismo Vicenza 2020, ha atteso buone notizie da Roma per l’intera giornata di ieri. Alla fine radio corsa ha trasmesso brevi messaggi. Significativi, a margine di una giornata ministeriale dedicata al cammino verso la candidatura dell’Italia (congiunta, probabilmente, di Torino, Milano e Cortina) alle Olimpiadi invernali del 2026. «Sì, si è parlato anche del Mondiale di ciclismo», fanno sapere da palazzo Balbi. Segnali brevi. Ma eloquenti e di peso. Perchè la vittoria può stare nei particolari. Per spiegare che nella volata per aggiudicarsi l’assegnazione dei campionati iridati la città del Palladio è ritornata a pedalare. Sarà come dare l’assalto a Cima Coppi, però i tubolari sono ancora gonfi e le ruote girano. Vicenza se la dovrà vedere con il Cantone di Aigle e Martigny, Svizzera, a due passi dalla sede dell’Unione Ciclistica Mondiale. Questione di soldi, non di pedalate. Perchè il dossier berico e veneto è sempre stato ritenuto valido. Ma mancava un tassello fondamentale. La copertura economica. La Svizzera s’è presentata, quasi sulla fettuccia d’arrivo, con una garanzia di circa sei milioni di euro scavalcando di brutto la prima offerta del Comitato Promotore: il Governo italiano ne ha (finora) assegnati 3,4. Però mancherebbero ancora i contributi di Regione e Comuni. «Intanto - commenta Pasqualin - le nostre erano garanzie di uno stato sovrano. Soldi certi. E non è detto che non ne arrivino ancora. Da qui al 20 o più in là, fino al 25, la situazione può ancora cambiare». Già. Mutare. Come? Pasqualin è laconico, ma ottimista. «Mi risulta che i termini non siano ancora chiusi. Non lo ha detto nemmeno il nostro presidente Renato Di Rocco». Un passo indietro per spiegare che ieri s’è svolta una delicata riunione a Palazzo Chigi tra le amministrazioni di Cortina, Milano e Torino, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti e il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Tra i presenti anche il governatore del Veneto, Luca Zaia. Che a margine dei lavori olimpici ha parlato anche del dossier ciclismo. Dalla Regione, che si era schierata a favore della candidatura, potrebbe dunque arrivare un ulteriore e decisivo contributo. Una fideiussione che porterebbe concreta energia alle pedalate di Vicenza 2020. Il resto toccherebbe poi a privati e sponsor. Ma più avanti. Segnali di concreto interesse sono arrivati anche dal sindaco del capoluogo, Francesco Rucco che, incroci del destino, ieri era pure in missione a Roma. «Mi sto interessando da vicino della questione - ha detto - Purtroppo le nostre limitate coperture di bilancio non ci permettono di entrare a gamba tesa. Ma non siamo a fuori corsa». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Mason
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Renate
3
Fermana
3
U. Triestina
3
Pordenone
3
Monza
3
Sudtirol
3
Ravenna
1
Gubbio
1
Albinoleffe
1
Giana E.
1
Imolese
1
L.r. Vicenza Virtus
1
Rimini
0
Ternana
0
Fano A.j.
0
Feralpi Salò
0
Teramo
0
Virtusvecomp
0
Vis Pesaro
0
Sambenedettese
0
Fermana - Virtusvecomp
2-0
Gubbio - Ravenna
1-1
Imolese - Albinoleffe
0-0
L.r. Vicenza Virtus - Giana E.
0-0
Monza - Feralpi Salò
1-0
Pordenone - Fano A.j.
2-1
Sambenedettese - Renate
0-2
Sudtirol - Teramo
1-0
Ternana - Rimini
U. Triestina - Vis Pesaro
2-0

Golf