Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 novembre 2018

Sport

Chiudi

11.09.2018

Campagnolo, una gigantografia Il vecchio leone ruggisce ancora

Campagnolo con in braccio un “antico” pallone a scacchiCampagnolo davanti alla sua gigantografia al campo di Tezze
Campagnolo con in braccio un “antico” pallone a scacchiCampagnolo davanti alla sua gigantografia al campo di Tezze

Vincenzo Pittureri TEZZE SUL BRENTA Battuto da una gigantografia. Che per sfortuna del Bassano è anche in carne ed ossa, non abita il museo delle memorie e confeziona sempre gemme abbaglianti. Una di queste domeniche ha accecato i giallorossi. Una sola conclusione in porta, ma col tiro da tre punti di Michele Campagnolo - quello della gigantografia inchiodata all'ingresso degli spogliatoi - il Tezze ha arraffato il malloppo. La curiosità è che Michele a fine stagione scollinerà i 43 anni e la maggior parte dei suoi avversari nel derbino dell'altroieri avrebbero potuto essere suoi figli. «I miei c'hanno vent'anni ma dovrebbero prendere esempio da chi col doppio della loro età correva e si sbatteva più di loro», strepitava indiavolato Checco Maino facendo riferimento proprio al match winner Campagnolo e al coetaneo Cristofari, gli higlanders rossoblù, entrambi con un grande futuro alle spalle. Gli sbarbati del Bfc si saranno domandati entrando in campo chi fosse quel tipo che troneggiava fiero sulla parete d'accesso al terreno di gioco. Poi l'hanno appurato dopo 40 minuti quando il Vecio si è regalato un pomeriggio da hombre del partido stampando da fuori area la palla avvelenata del trionfo. E la sagoma si è trasformata in un incubo a occhi aperti per Bassano. RITIRO. Campagnolo sabato, alla vigilia del big match era andato addirittura in ritiro. Sì, a Tonezza con la famiglia, la moglie Elena e i tre ragazzi, Tommaso di 13 anni, Filippo di 11 e Mattia di 8. Ritiro spirituale organizzato dalla Parrocchia di Tezze. «E alla domenica mattina io sono sceso in paese, mentre mia moglie e i miei figli invece sono rimasti su – racconta Michele – non erano allo stadio ma così è stato persino più emozionante. Sono stati informati in tempo reale del mio gol e dell'esito della partita via telefonino e hanno esultato col resto della comunità tedarota». La domenica sera e il lunedì mattina prima del lavoro spesi a rispondere alla montagna di messaggi di complimenti piovutigli addosso da amici, conoscenti e tifosi, solo 24 ore più tardi la mezzala di Tezze e del Tezze, emblema tedaroto per antonomasia, ha realizzato la portata dell'evento e della prodezza. «Ho segnato tanti gol in carriera – dice – ma questo non so se è il più importante, certamente è indimenticabile. E a 42 anni te lo gusti molto di più». Ma non ci sono rimorsi o effettive occasioni perdute nel cammino agonistico di Michele. «Se mi guardo indietro sono sereno – ammette – ho sempre considerato il calcio un divertimento, pura passione. La mia vera fortuna è la famiglia, i miei giovanotti giocano anche loro nel vivaio del Tezze. E siccome il football per me è un piacere e fisicamente sto benone, sto ancora in campo. Ora che abbiamo battuto il Bassano, diventerà motivo di vanto sconfiggerci da parte degli altri. Già domenica ad Arsiè dovremo stare in guardia. Ma il nostro obiettivo non cambia, la salvezza, meglio se prima possibile». E sul Bassano spende parole dolcissime e niente affatto di facciata: «Quei ragazzi sono tutti bravi - argomenta – ma devono capire che in questi campionati l'umiltà, il carattere e la voglia fanno la differenza. Se lo imparano sono destinati a fare strada perché sono forti. Eppoi alla fine tutti in zona tifiamo Bassano. I giallorossi meritano di tornare dove compete loro». Nell'immediato post partita, un altro Campagnolo, stavolta Fabio, il presidente del Bassano, si è catapultato nello spogliatoio rossoblù per congratulasi coi vincitori. •

Vincenzo Pittureri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
U. Triestina
20
Fermana
20
L.r. Vicenza Virtus
19
Pordenone
19
Ternana
18
Feralpi Salò
18
Imolese
17
Vis Pesaro
16
Ravenna
16
Sudtirol
15
Monza
15
Teramo
14
Giana Erminio
11
Gubbio
11
Rimini
11
Fano A.j.
9
Sambenedettese
8
Renate
8
Albinoleffe
7
Virtus Verona
7
Fano A.j. - Ravenna
1-1
Feralpi Salò - Virtus Verona
1-1
Giana Erminio - Sudtirol
0-0
L.r. Vicenza Virtus - Sambenedettese
1-0
Pordenone - U. Triestina
1-2
Renate - Imolese
1-0
Rimini - Fermana
2-0
Teramo - Albinoleffe
2-2
Ternana - Gubbio
3-0
Vis Pesaro - Monza
1-1

Volley

Rugby

Golf