Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Sport

Chiudi

07.12.2018

Bellotto, dopo nove mesi torna il sorriso

Andrea Bellotto
Andrea Bellotto

«Ora penso solo a recuperare il tempo perduto». Così dice Andrea Bellotto, centrocampista offensivo in forza al Malo che domenica è tornato in campo dopo circa nove mesi passati in infermeria. Il calvario è iniziato esattamente l’11 febbraio quando il talentuoso giocatore militava nel Chiampo e nel derby contro i cugini del Tezze ha riportato la rottura del crociato anteriore; di lì la necessità dell’intervento chirurgico, avvenuto in aprile, il successivo periodo di riabilitazione che di fatto lo ha costretto al riposo forzato. Ma stando ai risultati il ritorno non poteva che essere migliore visto che l’ex gialloverde ha messo a segno addirittura una doppietta ai danni della malcapitata Stanga travolta, oltre che dai noti problemi societari, da otto gol in campo. «Al di là delle due reti che ovviamente fanno sempre piacere –spiega Bellotto- quando ho rimesso i piedi in campo è stata un’emozione davvero splendida, una sorta di liberazione. Facendo tutti gli scongiuri del caso quello subito con la maglia gialloverde è stato il mio primo infortunio serio e ora mi auguro di aver scacciato la sfortuna». Il crack al ginocchio è un evento purtroppo non nuovo per chi gioca a calcio e che spesso mina o condiziona le carriere stesse di molti ragazzi. Così per fortuna non è stato per Bellotto, che però non nasconde di aver pensato ad appendere gli scarpini al chiodo. «Prima e dopo l’intervento avevo pensato anche di terminare l’attività ma poi in estate la voglia è tornata alla grande grazie anche alla chiamata del Malo». Quel Malo che oltre ad essere la squadra del suo paese dove a lungo ha abitato prima di trasferirsi a Thiene con la sua fidanzata, è stata la sua culla calcistica. Bellotto infatti nel club nerostellato si è fatto le ossa prima di spiccare il volo verso Bassano, in seguito le esperienze in svariate società vicentine e ora proprio il club del presidente Bonato gli ha dato la chance di rimettersi in gioco. «Destino ha voluto che dopo il mio primo infortunio di una certa rilevanza io abbia ripreso a giocare proprio con la casacca del Malo, in fondo la prima maglia che ho indossato; probabilmente è anche un segno del destino, certo è che giocare per la squadra del proprio paese è un’emozione unica e ti da quel qualcosa in più sotto tutti i punti di vista». Anche se ora che il peggio è passato, il centrocampista alla corte di Brazzale non dimentica chi gli è stato vicino in quei mesi bui. «Un grazie lo devo rivolgere sicuramente alla mia compagna Greta che ha vissuto di riflesso la situazione, anche perché quando mi sono infortunato eravamo appena andati a convivere. Non finirò mai di ringraziare infine i miei genitori Lorella e Mauro per il sostegno e l’aiuto prestato in questi mesi anche semplicemente per accompagnarmi alla sedute di fisioterapia». Rientrato con il botto, in vista del prossimo futuro Bellotto –che pagherà pizze e birre a tutti i compagni per festeggiare la performance- dichiara: «Adesso penso solo a divertirmi, mi auguro di riuscire a dare il mio contributo alla causa e al contempo di poter tornare quanto prima totalmente in forma». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Meneguzzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
29
Ternana
26
U. Triestina
26
Vis Pesaro
25
Feralpi Salò
25
L.r. Vicenza Virtus
24
Fermana
24
Ravenna
23
Imolese
22
Monza
20
Sudtirol
19
Sambenedettese
18
Rimini
18
Teramo
16
Fano A.j.
15
Giana Erminio
15
Gubbio
14
Renate
12
Albinoleffe
11
Virtus Verona
10
Imolese - Virtus Verona
3-1
L.r. Vicenza Virtus - Teramo
1-1
Monza - Giana Erminio
3-0
Pordenone - Ravenna
2-1
Renate - Fano A.j.
0-1
Rimini - Albinoleffe
3-2
Sambenedettese - Sudtirol
1-0
Ternana - Fermana
2-0
U. Triestina - Gubbio
2-2
Vis Pesaro - Feralpi Salò
1-0

Golf