Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 novembre 2018

Sport

Chiudi

15.07.2018

L’Arzignano è in una A che perde i pezzi

Domani alle 16 scadranno i termini per regolarizzare l’iscrizione alla prossima serie A, con l’Arzignano che ha già spedito da tempo tutto l’incartamento. La massima serie che a settembre rivedrà i biancorossi però deve fare i conti con una geografia che cambia. Le assenze sicure sono tre. A quella della rivale storica Luparense, si sono aggiunte nelle scorse settimane quelle delle due formazioni dell’Emilia Romagna: non ci saranno più né il Kaos Futsal nè tantomeno l’IC Imola i cui presidenti hanno deciso di intraprendere strade diverse. Delle 16 squadre aventi diritto si passa dunque a 13 col rischio anche di dover salutare i pugliesi del Cisternino la cui iscrizione in serie A sembra molto a rischio per mancanza di fondi. Alla porta in attesa di una chiamata ufficiale ci sono allora due conoscenze di serie A2, Prato e Città di Sestu che stando a voci di corridoio avrebbero già dato il benestare ai vertici della Divisione in caso di ripescaggio. Ecco allora che la geografia da serie A cambia fisionomia di giorno in giorno. Povero nord. Il Veneto per tanti anni è stato il punto nevralgico del futsal italiano con coppe e scudetti spartiti tra Grifo, Luparense e Marca. Adesso l’unica sfida regionale (che è pure l’unica partita sopra al Po) vedrà in campo i biancorossi contro i trevigiani della Came. Una sfida che qualche anno fa ha regalato brividi e tanti gol nei match di serie A2 coi ragazzi del presidente Zanetti che nell’ultimo torneo sono arrivati fino alle semifinali. Al centro del tricolore. I campioni d’Italia dell’Acqua & Sapone e il PesaroFano saranno i due squadroni da battere, o meglio i due squadroni irraggiungibili visto il mercato estivo di campioni. In casa dei tricolori saranno belle sfide con tre ex che ad Arzignano hanno lasciato ricordi vincenti come Jonas, Lima e Cuzzolino. Col Civitella come al ritorno. I punti di differenza finali nella sfida del PalaTezze nessuno li avrebbe pronosticati. Da settembre ci sarà la possibilità di rivincita contro la squadra di mister Palusci che con merito ha messo le mani sullo scorso campionato. Laziali senza la capitale. Rieti, Latina e poi Lazio senza però la suggestione di giocare nella capitale, Roma orfana ormai da più di un decennio di una squadra in serie A, laddove il calcetto era partito tra fine anni ottanta e inizi ’90. Caldo Sud. Napoli certezza da piani alti delle ultime stagioni e mai affrontato con questa forza, al Grifo ricorderanno la sfida in terra campana l’ultima di quel team azzurro prima che mandasse in campo i ragazzini. Sarà sicuramente una novità il match contro la Feldi Eboli che i biancorossi hanno rischiato di affrontare un anno fa quando per un solo gol uscirono dai play off di A2. Varcando poi lo stretto e approdando in Sicilia altra novità per il match contro il Meta che al pari di Marcio e soci ha festeggiato la promozione con la vittoria dei play off. Arzignano che ritroverà sulla sua strada invece l’Augusta, non la stessa società dei match al PalaFortis non tutti finiti però perché una volta l’allora presidente Santaniello ordinò ai suoi uomini di abbandonare il campo. C’era Foglia a fare numeri, quel Foglia partito proprio dalla cittadina siciliana a regalare spettacolo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Testoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
U. Triestina
20
Fermana
20
L.r. Vicenza Virtus
19
Pordenone
19
Ternana
18
Feralpi Salò
18
Imolese
17
Vis Pesaro
16
Ravenna
16
Sudtirol
15
Monza
15
Teramo
14
Giana Erminio
11
Gubbio
11
Rimini
11
Fano A.j.
9
Sambenedettese
8
Renate
8
Albinoleffe
7
Virtus Verona
7
Fano A.j. - Ravenna
1-1
Feralpi Salò - Virtus Verona
1-1
Giana Erminio - Sudtirol
0-0
L.r. Vicenza Virtus - Sambenedettese
1-0
Pordenone - U. Triestina
1-2
Renate - Imolese
1-0
Rimini - Fermana
2-0
Teramo - Albinoleffe
2-2
Ternana - Gubbio
3-0
Vis Pesaro - Monza
1-1

Volley

Rugby

Golf