Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 settembre 2018

Sport

Chiudi

06.04.2018

Grandi convoca il portafortuna Col nonno si vince

Il portiere Matteo Grandi è uno dei punti di forza del Bassano
Il portiere Matteo Grandi è uno dei punti di forza del Bassano

Vincenzo Pittureri BASSANO Vota Antonio, vota Antonio. All'anagrafe, Antonio è il nonno amuleto del portiere Grandi. Tutte le volte che dalla Romagna sale a vedere il nipote, poi Matteo vince. E allora, siccome Bassano è a un bivio, domenica con la Samb va in scena la Coppa del Nonno col capofamiglia istantaneamente precettato. «Eh beh, una macchinata andava fatta – conviene Matteone – ora però per quanto abbia sempre portato bene, non carichiamo mio nonno di troppe responsabilità. Tocca a noi». Il pararigori. Grandi, in avvio di ripresa a Salò e sullo 0-1 ha stregato il bomberissimo Guerra, il pistolero del campionato negandogli dal dischetto la 17a rete personale, il tiratore scelto sin lì infallibile nei penalty, murato dal guardiano virtussino. «Dico la verità – riattacca il numero 22 del Bassano – ero convinto di pararglielo, me lo sentivo. Il guaio però è che quell'intervento non è servito a un accidente. Ero convinto che il pericolo scampato ci caricasse per proteggere il vantaggio e correre verso la vittoria e invece è avvenuto esattamente il contrario e non so capacitarmene. So di dire una banalità, ma è la verità: non so che farmene del rigore acchiappato se non porta punti, alla fine contano solo quelli». Un concetto che si ricollega al pensiero presidenziale, un caldo invito alla concretezza. «Il pres ha ragione – riconosce Grandi – dobbiamo essere più pratici. La realtà è che noi non siamo come il Padova o come quelle squadre capaci di badare al sodo, poco scintillanti ma maledettamente ciniche. Noi per attitudine siamo abituati a sviluppare calcio e non possiamo snaturarci adesso. Però è indispensabile ricominciare ad essere solidi e incisivi già con la Samb». Bilancio ok. Una sola serata dispari nel corso della stagione (la nottataccia dello 0-2 balengo col Mestre al Mercante), Matteo Grandi ha un saldo attivo in tutta l'annata. «Ci metterei la firma a toppare una partita in un campionato – ammette Matteo – sì, onestamente il mio consuntivo personale sinora è certamente positivo ma adesso non conta un picchio. Rifatemi la domanda a fine giugno e ne riparliamo, adesso arrivano le partite vere, ora sono tutti playoff anticipati. Non solo gli scontri diretti, ma anche i duelli con Gubbio e Vicenza valgono doppio». Questione di testa. «Basta – se vogliamo ambire a un posto tra le prime quattro dovremo essere concentrati a palla da un'ora prima del match sino a un'ora dal fischio finale, non tralasciare neppure i dettagli – indica la strada Grandi – ce lo eravamo detti anche con la Feralpi che avremmo dovuto continuare a pressare a tavoletta e a non allentare la tensione. E così, al contrario, abbiamo buttato via i migliori 45' visti in trasferta nel corso dell'anno. Non deve accadere mai più...». •

Vincenzo Pittureri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Monza
6
Pordenone
6
Sudtirol
6
Renate
4
Fermana
4
Imolese
4
U. Triestina
3
Rimini
3
Vis Pesaro
3
L.r. Vicenza Virtus
2
Gubbio
1
Albinoleffe
1
Giana E.
1
Ravenna
1
Feralpi Salò
1
Teramo
1
Sambenedettese
1
Ternana
0
Fano A.j.
0
Virtusvecomp
0
Fano A.j. - Ternana
Albinoleffe - Pordenone
1-2
Feralpi Salò - Fermana
0-0
Giana E. - Imolese
1-2
Ravenna - Sudtirol
0-1
Renate - L.r. Vicenza Virtus
1-1
Rimini - U. Triestina
2-1
Teramo - Sambenedettese
0-0
Virtusvecomp - Monza
0-2
Vis Pesaro - Gubbio
2-1

Golf