21 marzo 2019

Sport

Chiudi

11.01.2019

Quattro giorni di corsa sulle Piccole Dolomiti

La vittoria di Roberto Mastrotto alla Trans d’Havet 2018. FOTO ZAMBON
La vittoria di Roberto Mastrotto alla Trans d’Havet 2018. FOTO ZAMBON

Marta Benedetti VALDAGNO L’alternativa all’ombrellone è una scorpacciata di chilometri sulle Piccole Dolomiti. Quattro giorni (dal 25 al 28 luglio), quattro prove, undici comuni attraversati, tre province coinvolte (Vicenza, Verona, Trento): ecco i campionati italiani mountain&trail running presentati ieri mattina a Valdagno. L’obiettivo è la partecipazione di 1500 runner, come ha dichiarato Enrico Pollini (Ultrabericus) intervenuto col sindaco di Valdagno, Giancarlo Acerbi, Chiara Mantese assessore allo sport di Recoaro, il consigliere Alberto Povolo, Elena Zavagnin, assessore allo sport di Santorso, Dino Cecconello, vicepresidente Ana Vicenza, Quintino Dal Molin, capogruppo Ana Valli del Pasubio e Matteo Tizian (Summano Cobras). Il primo giorno toccherà alla prova Vertical sulla direttissima al monte Summano. Via a Santorso e su alla conquista dei 1.000 mD+ condensati in appena 3,2 km. Il terreno è noto ai frequentatori della Maistrack; il record da battere è 39’55'', siglato nel 2017 da Manuel Da Col. Il 26 e 27 ci si sposta a Valdagno che, oltre a essere il cuore pulsante dei quattro giorni di sport, ospiterà la finish line delle due prove di trail Corto e Lungo. La sfida si sdoppierà sulle distanze di 40 e 80 km targati Trans d’Havet. La gara lunga prenderà il via da Piovene alla mezzanotte di venerdì, mentre sul tracciato Marathon l’appuntamento è per le 9 di sabato 27 da Pian delle Fugazze. La prova lunga attraverserà le creste del Summano e Novegno in notturna, prima dell’omaggio alla zona sacra del Pasubio lungo la Strada delle 52 gallerie, per poi gettarsi in piacchiata lungo la strada degli Eroi, la galleria D’Havet e la Val di Fieno. La chiusura spetterà alla prova di corsa in montagna: per la gara classica (categorie senior e assolute) si salirà da Recoaro al Passo di Campogrosso, mentre per juniores e promesse la sfida si giocherà lungo gli 8 km e 700 mD+ della storica Staro-Campogrosso. La macchina organizzativa è guidata dal team Ultrabericus in collaborazione con Summano Cobras, polisportiva Merendaore e gruppo sportivo Alpini Vicenza. Almeno 600 i volontari. •

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
62
U. Triestina
54
Feralpi Salò
51
Imolese
50
Sudtirol
49
Monza
48
Ravenna
48
Fermana
43
L.r. Vicenza Virtus
40
Sambenedettese
40
Vis Pesaro
35
Ternana
35
Teramo
34
Gubbio
34
Giana Erminio
33
Albinoleffe
32
Renate
32
Rimini
32
Virtus Verona
32
Fano A.j.
29
Fano A.j. - Fermana
Feralpi Salò - Sambenedettese
1-1
Giana Erminio - Gubbio
4-0
L.r. Vicenza Virtus - U. Triestina
0-2
Pordenone - Monza
1-1
Renate - Albinoleffe
0-1
Rimini - Ravenna
0-1
Teramo - Virtus Verona
1-2
Ternana - Imolese
0-3
Vis Pesaro - Sudtirol
0-1