Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 novembre 2017

Sport

Chiudi

04.04.2017

«È la partita
Ce la faremo
ne sono sicuro»

Pierpaolo Bisoli sente di avere a fianco la squadra: con i giocatori è stato diretto e sincero
Pierpaolo Bisoli sente di avere a fianco la squadra: con i giocatori è stato diretto e sincero

È il momento più difficile del campionato per i colori biancorossi. Di fronte tre scontri diretti a partire da stasera col Trapani al Menti, poi la sfida a Latina e quindi ancora al Menti con la Pro Vercelli. Ma è proprio in questi momenti che su tutto ci deve essere la compattezza del gruppo, senza se e senza ma. E prima ancora ci si deve chiedere: la squadra è al fianco del suo allenatore? Domanda brutale e fatta quasi a freddo, ieri, al tecnico Pierpaolo Bisoli, ma proprio per questo la sua risposta franca e concisa ha un peso ancora più importante.

«Sarei il primo, se la squadra non fosse sul pezzo, ad essermene andato. Toglierei il disturbo se non la vedessi al mio fianco e avvertissi segnali negativi. Questi ragazzi stanno dando tutto, anche a Perugia hanno disputato una buona gara, ma gli episodi ci girano contro».

Quindi sempre Bisoli racconta un retroscena.

L'ho chiesto direttamente ai giocatori e li ho esortati a dirmelo senza timori se il problema fossi io. Io non sono uno attaccato alla poltrona.

Il problema del Vicenza è segnare, sempre lì si torna, Ebagua come sta?

Giocherà titolare per 90', ma si deve sapere che non ha fatto un allenamento con i compagni.

Non ha paura che si possa rompere del tutto?

È un lusso che non mi posso permettere con tutti i problemi che ci sono, l'unica è andare avanti e a testa alta perchè consapevole di aver fatto un discreto lavoro.

Adejo è squalificato, almeno Esposito è recuperabile?

Ha questo problema alla schiena ma stringerà i denti, gli faremo degli antidolorifici, se poi proprio non ce la farà giocherà un altro, va così!

A centrocampo pensa di fare turnover magari schierando Urso dall'inizio?

È chiaro che avere un giocatore fresco potrebbe essere importante, col Trapani è la “Partita”, vincere ci farebbe andare a 3 punti dai playout, dobbiamo farcela e ce la faremo io con i miei ragazzi, con l'aiuto dei tifosi ai quali chiedo ancora sostegno e con la mia società, i processi li faremo alla fine del campionato.

Comunque come pensa di schierare la linea mediana?

A tre perchè così in mezzo al campo abbiamo più impatto fisico, aspetto dove siamo un po' carenti, a Perugia con questo assetto è andata bene e dunque proseguiamo cercando pure di dare una mano ad Ebagua che avrà un compagno dietro e una punta al fianco.

Come sempre i numeri non mentono e questi dicono che il Vicenza nelle ultime 13 gare ne ha vinta solo una e con il Pisa oggi ultimo! Qualcosa non torna.

A livello numerico sono in difetto ma io devo valutare come è andata e, a parte una gara, la squadra se l'è sempre giocata alla pari, a punirci sono gli episodi. La ruota deve girare!

Non pensa che a volte un allenatore debba anche saper battere i pugni sul tavolo pur di ottenere dalla società qualcosa che ritiene indispensabile? Che Ebagua avesse la pubalgia si sapeva, perchè a gennaio non ha chiesto un attaccante di peso e di valore?

Lo si doveva prendere, poi per vicissitudini varie non si è concretizzato, l'avevo detto che bisognava dare un aiuto a questa squadra, se non siamo stati in grado di prendere un attaccante pazienza, ora devo fare con quelli che ho, non serve andare a cercare scuse. Quando sono arrivato ho detto: salverò il Vicenza e oggi siamo in linea, non siamo ultimi e spacciati, chiaro che avere una torre come Ebagua ci permette più soluzioni. Non è il momento né di polemiche, né di disfattismo, c'è solo da lavorare.

Arriva un Trapani che pareva già retrocesso ed invece è vivo e vegeto.

Ha fatto un girone di ritorno da prima della classe con ben 18 punti.

Punto di forza dei siciliani?

Per me il fatto che fino ad ora hanno potuto giocare senza pensieri, nel senso che partivano dal concetto: tanto siamo retrocessi. Ma è adesso che viene il difficile, perchè appunto si sono riagganciati. Insomma è un po’ quello che è capitato al mio Vicenza: eravamo ultimi, siamo stati bravi a venirne fuori, ma poi non siamo riusciti ad allontanarci del tutto dalla zona playout.

Alberta Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Padova
29
Renate
26
Albinoleffe
24
Sambenedettese
21
Pordenone
21
Sudtirol
20
Mestre
20
Feralpi Salò
20
Bassano Virtus
19
U. Triestina
18
Fermana
18
Reggiana
16
Vicenza
16
Teramo
15
Gubbio
15
Ravenna
10
Santarcangelo
10
Fano A.j.
6
Fano A.j. - Sudtirol
0-1
Feralpi Salò - Albinoleffe
1-2
Gubbio - Fermana
0-0
Padova - U. Triestina
2-1
Reggiana - Ravenna
3-0
Renate - Teramo
0-0
Sambenedettese - Bassano Virtus
0-0
Vicenza - Mestre
0-2
Santarcangelo - [ha Riposato]
Pordenone - [ha Riposato]

Rugby

Nuoto

Golf