Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 novembre 2017

Spettacoli

Chiudi

05.09.2017

Sempre domenica
Controcanto è ok
Bocciato Influenza

Un momento di “Sempre domenica” (Controcanto). FOTO CECCON
Un momento di “Sempre domenica” (Controcanto). FOTO CECCON

Martedì, dopo un’apertura al Remondini affidata agli “studi” usciti da Premio Scenario “Bau#2” di Barbara Berti e “I veryferici” di Shebbab Met Project, la serata è entrata nel vivo al Garage Nardini, prima con il collettivo Controcanto in “Sempre domenica”, poi con inQuanto Teatro in “Influenza” di e con Floor Robert.

Il lavoro sul lavoro di Controcanto arriva dritto al cuore, intelligente, onesto e di bella fluidità. Contemporaneo nella sostanza, “Sempre domenica” non ha paura di essere tradizionale nella forma, affidandosi ad una parola senza sovrastrutture, lasciata “naturale” nella parlata romanesca che ne sottolinea l’ironia, strappando risate a denti stretti. Minime le concessioni al simbolismo, limitato alle sei sedie dalle quali gli attori, diretti con scioltezza da Clara Sancricca, non si muovono mai: proprio come nelle loro esistenze vuote, sfiancate da un lavoro che dà da vivere ma non lascia vivere. Veniamo a “Influenza” di e con Floor Robert, performer italo-olandese di inQuantoTeatro. Tra istinto e razionalità, visioni infantili e confronto con il reale, lo spettatore segue questa bimba-donna nel formarsi di idee e azioni “influenzate” da diversi fattori. Sulla carta l’idea c’è, ma purtroppo rimane lì, senza riuscire a superare lo spazio nel quale agisce la pur generosa Robert, con Giacomo Bogani e Francesco Michele Laterza. Lavoro debole. A.A.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo