Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 novembre 2017

Spettacoli

Chiudi

19.08.2017

La Compagnia delle Donne e la pièce a km 0

Tre delle quattro attrici de le “Quatro fioe da maridare”
Tre delle quattro attrici de le “Quatro fioe da maridare”

Maria Pia Bertinazzi

LUSIANA

Stasera alle 21, in piazza IV Novembre, a Lusiana, il gruppo teatrale duevillese La Compagnia delle Donne propone la commedia in due atti in dialetto vicentino “Quatro fiole da maridare”, di Sara Vettorello, diretta da Giuliano Grillo.

La compagnia tutta al femminile nasce l’altr’anno, con l’obiettivo di proseguire nel lavoro iniziato circa tre lustri fa da Sara Vettorello, con una precedente compagine, e cioè di creare commedie inedite in dialetto, che raccontassero, con abbondante uso di fantasia, episodi realmente accaduti, tratti dalla storia di Dueville. Ne sono nate dodici commedie, a chilometro zero, si potrebbe dire, ambientate nel cuore del paese ma che sanno parlare ai tanti che sono affezionati alle tradizioni e ai costumi della nostra terra vicentina. Un impegno, quello di Sara Vettorello, assunto all’esordio del nuovo secolo e perseguito con costanza, anche per mantenere fede a una promessa fatta al rimpianto Danilo Dal Maso, commediografo che è stato uno dei padri fondatori della Compagnia Astichello. Dal Maso, nell’ultimo periodo della sua vita, aveva incoraggiato Sara Vettorello a proseguire nella strada della produzione di commedie inedite e fresche ma saldamente ancorate alla tradizione locale, nonostante le difficoltà di un impegno non semplice e le lusinghe di accedere a testi già noti e collaudati. E così, dopo una decina di lavori recitati da attori e attrici, il testimone è passato a La Compagnia delle Donne che ha raccolto la sfida di proporre commedie tutte al femminile, per raccontare certamente storie di donne, ma senza dimenticare gli uomini, sempre presenti, anche se assenti dal palcoscenico. Una sfida ardita, vinta dalle undici attrici lo scorso anno con “La Sagra de Sant’Anna”; e una vittoria che si sta replicando quest’ anno con “Quatro fiole da maridare”, la simpatica commedia che andrà in scena a Lusiana.

La storia è ambientata nella seconda metà del 1700 a Dueville, in casa dei Monza, i padroni del paese. Il conte Ottavio, sempre in viaggio, deve far sposare le quattro figlie e, come consuetudine del tempo, deciderà quali saranno i futuri mariti, senza temere di essere contrastato. Ma non ha fatto i conti con le figlie, agguerrite nel difendere il loro diritto a scegliere il proprio sposo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo