18 gennaio 2019

Spettacoli

Chiudi

03.11.2013

Fabio, lo sguardo di bambino e il sogno di prendere la luna

Fabio è il protagonista di “Voglio la Luna!”: oggi a Vo' di Brendola
Fabio è il protagonista di “Voglio la Luna!”: oggi a Vo' di Brendola

Isabella Bertozzo BRENDOLA Ha vinto il premio nazionale “Eolo Awards 2013”, per il miglior progetto educativo di teatro per ragazzi e giovani, lo spettacolo in programma oggi pomeriggio alle 16 nella Sala della comunità di Vo' di Brendola per la rassegna “Porta il papà a teatro”. “Voglio la Luna!”, questo il titolo dello spettacolo presentato dalla compagnia Teatro Pirata di Ancona e dal Progetto Baku, racconta delle avventure di Fabio che, solo nella propria cameretta, decide di partire per un'epica impresa nella quale riuscire addirittura a… catturare la luna e farne la propria compagna di giochi. Ma la scomparsa della luna porterà grandi problemi nel mondo, e Fabio deciderà di restituirla: la luna è di tutti, bisogna lasciarla libera perché ogni bambino possa giocare con lei. “L'idea di questo spettacolo – dicono le note di regia – nasce dall'incontro con Fabio, un ragazzo affetto dalla sindrome di Down. Fabio ha uno sguardo aperto al mondo come quello dei più piccoli e la capacità di credere che se si vuole davvero qualcosa sia possibile ottenerla. Per questo non poteva essere che lui l'unico interprete di questa storia, che in sé racchiude il senso più profondo della nostra operazione: rendere una cosa impossibile possibile”. «Abbiamo fortemente voluto portare questo titolo nella nostra rassegna – spiegano i responsabili della Sala della comunità – perché rappresenta un valore sociale altissimo che vogliamo comunicare alle famiglie e ai tanti bambini che arrivano in Sala. Ha raccolto enormi consensi e recensioni entusiastiche, siamo certi che potrà offrire un momento di poesia straordinario». La Sala della comunità ha inoltre lanciato una nuova iniziativa per intrattenere le famiglie e, in particolare, i bambini che arrivano in anticipo agli spettacoli della rassegna: con la compagnia dei genitori di Brendola, “Gli Incompiuti”, organizza un momento di intrattenimento di 15-20 minuti, «una sorta di 'corto' prima dello spettacolo – dicono i responsabili. – I bambini  che arrivano primi in Sala verranno accolti da due-tre genitori-attori che, prendendo spunto da fiabe o scenette da loro inventate, su e giù per la Sala, presentano ogni domenica una simpatica scenetta a sorpresa. La prima uscita degli Incompiuti ha avuto un grandissimo consenso del pubblico». “Porta il papà a teatro” proseguirà domenica 17, alle 16, con “Pollicino non ha paura dell'orco” della compagnia Glossa Teatro di Vicenza. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo