Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

25.04.2018

Il vicentino Andryx pronto al tormentone dell’estate

Andryx, alias Andrea Boribello
Andryx, alias Andrea Boribello

Giulia Armeni VICENZA Prendi uno dei successi internazionali più tropical lounge degli ultimi decenni, aggiungi una base house, una nuova voce maschile molto conosciuta al pubblico dei talent show, un videoclip tra spiagge dorate e mare cristallino e un giovane, giovanissimo dj e producer a coordinare il tutto. Il successo di visualizzazioni e download può dirsi assicurato. È fresca di uscita e si candida a diventare uno dei tormentoni dell'estate 2018 la versione 3.0 di “Foreign Affair” di Mike Oldfield, riletta e riproposta in chiave “tropical house” dal 18enne vicentino “Andryx” in un featuring con “Beq”, alias Matteo Becucci, vincitore della seconda edizione di X Factor. Il brano, pubblicato con Saifam Music e in rotazione radiofonica e sul web da venerdì 20 aprile, segna il grande ritorno e non poteva esserci stagione migliore, del dj teenager “Andryx” che, per chi non lo conoscesse con il suo nome d'arte, all'anagrafe si chiama Andrea Boribello o Borillo (junior in questo caso), a seconda che lo si identifichi con il secondo, più noto, cognome del padre, il “Los Locos” Roby Borillo appunto. E dal famoso papà, Andrea, studente al quinto anno del liceo scientifico Quadri di Vicenza, ha ereditato evidentemente la passione per la musica e in particolare per il genere “estivo-marittimo” che, se ai tempi dei Los Locos si è tradotta nella fama planetaria delle hit latino americane “Macarena”, “El Menaito”, “Mueve la colita”, nel 2018 dà vita a reinterpretazioni di canzoni evergreen rese ballabili sulla pista di una discoteca ma al tempo stesso ammorbidite da un inconfondibile sound tropical. E proprio, in parte, sulla pista di una discoteca vicentina, quella di Villa Bonin, sono stati girati alcuni filmati inclusi nel videoclip ora su Youtube, che non sono altro che riprese di alcune delle serate alla consolle di “Andryx”. A dispetto della giovane età Andrea ha infatti un fitto calendario di date e impegni musicali e promozionali, dalle feste studentesche dove suona per i suoi coetanei ai progetti in studio, come appunto “Foreign Affair” con Becucci, con il quale aveva già prodotto nel 2016 “Kepler the future is now”. Del resto il dj-liceale ha cominciato presto a destreggiarsi tra cuffie e mixer: a 14 anni ha realizzato il suo primo singolo “Waiting for something”, a 15 “Starship” e, in seguito, numerosi remix, da Oliver Heldens a Selena Gomez. Non male per un ragazzo che, tra nemmeno due mesi, affronterà l'esame di maturità: «Devo dividermi tra la musica e lo studio, sarà impegnativo». E chissà che nel frattempo, nella corsa all'estate, la sua “Foreign Affair” non diventi il nuovo tormentone. Papà Roby, fan numero uno del figlio, docet. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo