Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

01.09.2018

Vivi Festival concerti a Campo Marzo

Laura Guarducci VICENZA Da mercoledì 5 a domenica 9 settembre torna, per la terza edizione, a Vicenza, il “Vivi Festival” a Campo Marzo in un’area recintata a lato del parcheggio Verdi, dalle 18 (mercoledì, giovedì e venerdì) e dalle 12 (sabato e domenica). In programma, molti concerti (in apertura, il 5 settembre, i Punkreas e in chiusura il 9 settembre i Catarrhal Noise), serate hip hop, reggaeton ed intrattenimento per ogni età a costi contenuti. Un’iniziativa che mette al centro la musica ed il divertimento sano e dalla quale un punto così sensibile della città può trarre beneficio in termini di riqualificazione e rivitalizzazione. La kermesse di cinque giorni è organizzata dall’associazione culturale Hyper e la società Off Events in collaborazione con l’ufficio politiche giovanili del Comune di Vicenza e con un contributo di 6 mila euro da parte dell’amministrazione comunale. “La manifestazione che presentiamo oggi e che è stata seguita dal sindaco Francesco Rucco e dall’assessore alle attività produttive Silvio Giovine, viene riproposta per il terzo anno di seguito, in un luogo particolarmente sentito dalla nostra amministrazione quale Campo Marzo –ha spiegato il vicesindaco Matteo Tosetto in conferenza stampa in sala Chiesa a Palazzo Trissino-. Uno dei nostri obiettivi, infatti, è restituire ai cittadini gli spazi che utilizzavano un tempo, a partire dalla grande area verde nel cuore della città che da anni vede problemi legati alla sicurezza e al degrado. Il nostro auspicio è che il festival sia apprezzato anche quest’anno e riscuota un ampio consenso di pubblico”. C’è grande attesa per il concerto di apertura, il 5 settembre alle 22, dei Punkreas, storica band punk rock italiana. La programmazione, alla quale si aggiungono i live di artisti locali in apertura per l’intera durata del festival, andrà in crescendo il 6 settembre, dalle 20, con l’esibizione, per la prima volta insieme, in una serata “remember”, dei Finley, Lost e Dari, band che hanno segnato un’intera generazione di adolescenti all’inizio degli anni ‘2000. Il 7 settembre alle 18 toccherà a Nayt, fenomeno emergente della scena rap italiana. Alle 21.30 si terrà “Yolo HipHop party”, spettacolo dedicato alla musica hip hop e reggaeton. Nel giorno di festa dell’8 settembre, alle 16, sarà proposto, con il caratteristico lancio dei colori in aria, l’ “Holi. Il festival dei colori”, un format unico nel suo genere di grande richiamo. Alle 21 toccherà allo “Yep party!” con il promettente dj Edmmaro .Il 9 settembre, dalle 15 alle 18, “Freestyle Battle Contest” poi alle 19 il live di Quentin40 (trap), Lowlow (pop/rap) e Ketama 126 (indie trap). Alle 22, si chiuderà con il live dei Catarrhal Noise, storica rock band, caratteristica per le canzoni in dialetto veneto. Come attività collaterali agli spettacoli saranno allestite aree dedicate allo street food e birre artigianali (sabato e domenica anche per pranzo), uno spazio per i bimbi, zone relax e picnic, vintage market, skate park e molto altro. “Il nome dell’evento, insieme alla scelta di un luogo centrale quale Campo Marzo in concomitanza con la festa patronale dell’8 settembre vuole sottolineare la volontà –ha sottolineato Gigi Franceschetto, a nome degli organizzatori- di identificare la manifestazione come un vero e proprio festival della città di Vicenza” .Ingresso con offerta simbolica a 1 euro (mercoledì, giovedì, venerdì fino alle 21 e sabato, domenica fino alle 16) e 3 euro (mercoledì, giovedì, venerdì dalle 21 e sabato, domenica dalle 16). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

GUARDUCCIL
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo