giovedì, 22 novembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

19.08.2018

Rispetto

C’è un po’ di imbarazzo in questa prima pagina. Sì, perché giocare a pallone ed esultare durante la giornata di lutto nazionale, decretata per onorare i morti di Genova di cui si celebrano i funerali di Stato, non sembra una grande dimostrazione di buon senso da parte del mondo del calcio. Per carità, lo show deve continuare ma nessuno si sarebbe scandalizzato, anzi, se lo show di Cristiano Ronaldo fosse stato posticipato di qualche giorno. Evidentemente in questo Paese c’è tanta fame di giustizia, quella che anche Mattarella ha invocato affinché vengano accertate le responsabilità, quanto di pallone, visto che la Lega calcio ha pensato male di limitarsi a rinviare le partite delle due squadre di Genova lasciando che il campionato di nuovo più bello del mondo, grazie all’acquisto di CR7 da parte della Juventus, possa mostrarsi in tutto il suo fulgore, sia pure listato a lutto. Così succede che nelle prime pagine dei giornali di oggi si debba trovare spazio adeguato per entrambe le notizie, cosa assolutamente normale durante tutti i giorni dell’anno tranne quando tutta Italia piange l’assurda morte di 42 persone che hanno avuto l’unico torto di passare con l’auto sopra un ponte. Ecco, magari il debutto di CR7 e l’avvio del campionato ieri hanno avuto quel sapore amaro che, mescolato al dolce che sanno regalare le prestazioni dei campioni, produce una sensazione strana, tipica di un Paese che pare sempre condannato a rimanere indeciso a tutto. Il calcio è lo sport nazionale di un’Italia che da più di un secolo gioisce, impreca, litiga e si diverte seguendo le imprese di 22 uomini in pantaloncini che rincorrono un pallone. Proprio per questo Genova e i suoi morti avrebbero meritato più rispetto. •

di MARINO SMIDERLE
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1