sabato, 17 novembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.08.2018

Dieci anni di solitudine

È come se Vicenza, questa elegante dama bianca, dopo dieci anni di solitudine, malinconicamente adagiata su un pianoforte come la fascinosa Ingrid Bergman in Casablanca, avesse guardato negli occhi il pianista e languidamente gli avesse chiesto: «Suonala ancora, Claudio, suonala ancora». Già, il pianista di questa storia non si chiama Sam, perché è Claudio Cicero, da due mesi superassessore alle infrastrutture della nuova giunta vicentina guidata da Francesco Rucco. Mentre i colleghi ancora si guardano attorno smarriti come personaggi in cerca d’autore, l’imperatore Claudio sa perfettamente cosa fare: ripartire da dove la sua opera si era interrotta. E allora, dove eravamo rimasti? Alla fine del 2007, dal più al meno, quando il signore degli anelli si schiantò sul progetto del parcheggio multipiano da innestare a Santa Corona. E proprio da lì si riparte, comprese le resistenze di una parte della maggioranza, già fatali dieci anni fa quando oltre al parking Cicero perse anche la delega alla sosta. E poi il silos all’ex Eretenio e il tunnel della Tav, il grande raccordo anulare con la tangenziale nord, le ciclabili, le corsie preferenziali. Se per caso vi siete fatti ibernare nel 2007 e vi hanno sbrinato solo ora, avrete la sensazione di non esservi persi nulla o quasi. Nemmeno le cravatte sono cambiate, come quella sfoggiata nel giorno del gran ritorno, con il ricamo a forma di rotatoria: un evergreen. Sembra proprio che Vicenza abbia rimesso la puntina di un vecchio giradischi sulla canzone con cui era cresciuta e che ora vuole riascoltare, rigorosamente in vinile, che - guarda caso - è tornato di moda nei mercatini vintage. Suonala ancora, Claudio, quella vecchia canzone che per titolo faceva As time goes by: come passa il tempo. •

di GIAN MARCO MANCASSOLA
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1