lunedì, 20 novembre 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

14.07.2015

«Le figlie fecero
uccidere la madre»

Alessandra Cusin, 40 anni, condannata all'ergastolo
Alessandra Cusin, 40 anni, condannata all'ergastolo

LONIGO. Ventuno anni dopo l'omicidio di Maria Graziella Armando, avvenuto la sera del 23 febbraio 1994 a Praissola di San Bonifacio, la procura di Verona vuole processare come mandanti le figlie Cristina e Katia Montanaro. Sono state loro, per il pm Giulia Labia, a progettare il delitto che è stato commesso dall'amica Alessandra Cusin, 40 anni, detenuta in attesa del processo in Cassazione, dopo che la Corte d'Appello ha confermato l'ergastolo inflittole dalla Corte d'Assise di Verona il 22 febbraio 2013. Della banda di folli assassini farebbero parte, con ruoli diversi, anche Marika Cozzula, 39 anni, di Monteforte d'Alpone e Salvador Versaci, 44 anni, all'epoca dell'omicidio fidanzato di Cristina.Tutti fin qui hanno negato di avere avuto un ruolo nell'accoltellamento per il quale nella primavera 1994 venne arrestato anche Alessio Biasin, che allora aveva 58 anni, conosciuto e stimato preside che aveva lavorato a Lonigo, e che venne prosciolto dopo una dura battaglia sostenuta dal suo avvocato Guariente Giarienti. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Ivano Tolettini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo il flop con la Svezia la Figc ha licenziato Giampiero Ventura. Chi vorreste come nuovo Ct?
ok

Sport

VIAGGI

ANIMALI & CO