Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 settembre 2018

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.07.2018 Tags: ROMA , Vitalizi

La Camera approva
il taglio dei vitalizi
«Giornata storica»

Il M5s festeggia l'abolizione dei vitalizi. FOTO LAPRESSE
Il M5s festeggia l'abolizione dei vitalizi. FOTO LAPRESSE

ROMA. L'ufficio di presidenza della Camera dice sì al taglio dei vitalizi ed il M5s scende in piazza con palloncini gialli e bottiglie di champagne, per festeggiare davanti a Montecitorio. «Stiamo cancellando un privilegio non un diritto e quando si fa qualcosa per le persone è giusto festeggiare», dice Francesco Silvestri, vice capogruppo alla Camera ai militanti.

A votare a favore della delibera per il taglio dei vitalizi degli ex parlamentari, oltre alla maggioranza, sono stati il Pd con Ettore Rosato e i deputati di Fdi Edmondo Cirielli e Fabio Rampelli. Forza Italia si è astenuta mentre Leu non ha partecipato al voto. 

 

«Oggi è una giornata storica e il prossimo passo sarà l’abolizione delle pensioni d’oro. Lo faremo presto, prestissimo». Lo dice il capo politico M5s e vice premier Luigi Di Maio con voce rauca per le urla di gioia. E sui vitalizi aggiunge: «adesso il Senato prenda esempio: si è affermato i principio che i privilegi si possono togliere». Di Maio ha aggiunto poi che le pensioni d'oro saranno tagliate «anche sopra i 4.000 euro, per coloro che non hanno versato i contributi a sufficienza».

 

La delibera approvata oggi alla Camera prevede che il taglio dei vitalizi per gli ex parlamentari sia effettivo a partire dal primo gennaio 2019. Lo annuncia il presidente della Camera Roberto Fico al termine dell'ufficio di presidenza della Camera. Precedentemente l'entrata in vigore prevista era stata fissata al primo novembre di quest'anno.  «Io non mollo e non mollerò mai. Oggi abbiamo riparato un'ingiustizia sociale e quindi una ferita», aggiunge Fico.

«Non sono preoccupato. Ho scritto una delibera forte, sostanziale e sostanziosa che riapra ad un'ingiustizia» facendo proprio un principio «costituzionale per cui tutti i cittadini sono uguali». Così il presidente della Camera Roberto Fico risponde a chi gli chiede se non sia preoccupato di un'eventuale bocciatura da parte della Corte Costituzionale in merito alla delibera sul taglio dei vitalizi agli ex parlamentari. 

 

«Approvato in Parlamento il taglio dei vitalizi a 1.240 ex parlamentari: stop a vecchi e assurdi privilegi. Con la Lega, dalle parole ai fatti!», il commento del vicepremier e segretario della Lega Matteo Salvini.

 

«In ufficio di Presidenza ci siamo astenuti: siamo a favore del taglio ai vitalizi, ma contrari ad imbrogliare gli italiani. Oggi non assistiamo alla fine dei vitalizi come sostengono i Cinque Stelle, ma al futuro arricchimento degli ex parlamentari e dei loro avvocati. Approvare una delibera che nasce già viziata da incostituzionalità costringerà infatti la Camera dei Deputati ed i suoi organi a doversi difendere in giudizio dalla pioggia di ricorsi che sono già pronti sulle scrivanie degli avvocati. A rimetterci, alla fine, saranno quindi sempre le tasche degli italiani. C’è dunque poco da festeggiare». Così Mara Carfagna, Gregorio Fontana e Francesco Scoma, vice presidente, questore e segretario d’Aula di Forza Italia alla Camera dei deputati e Mariastella Gelmini, capogruppo, in una nota diffusa al termine dell’Ufficio di presidenza che ha esaminato la proposta di ricalcolo dei vitalizi.

CHI

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1