Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 ottobre 2018

Cultura

Chiudi

18.09.2018

Anna Dalton passa dalle fiction tv al primo romanzo

Anna Dalton, 33 anni, attrice e ora scrittriceLa copertina del romanzo
Anna Dalton, 33 anni, attrice e ora scrittriceLa copertina del romanzo

Due incontri nel Vicentino per la scrittrice Anna Dalton che arriva per presentare il suo ultimo libro “L’apprendista geniale”, Garzanti 270 pagine: il primo si tiene oggi al Galla caffè, piazza Castello, presentato da Elisa Santucci; il secondo domani mercoledì 19 alla libreria Mondadori, in piazzetta Marconi ad Arzignano alle 20,45 (in caso di maltempo alla biblioteca Bedeschi), dove dialogherà con Pierpaolo Frigotto. L’autrice è nata ad Arzignano (ha origini irlandesi) nel 1986 ed è attrice. Ha studiato recitazione e ballo sin da bambina. Dopo aver concluso gli studi alla scuola Duse International di Roma e a Londra (ha anche una laurea magistrale in Lettere alla Sapienza di Roma) ha recitato per cinema e teatro. Ha partecipato come co-protagonista alla miniserie tv “Ma chi l'avrebbe mai detto” nel 2007 per Raiuno; nel 2009 ha debuttato sul grande schermo con “Alice”, opera prima di Oreste Crisostomi. L’anno dopo ha recitato in ”Eroi per caso”, sempre su Raiuno, nel 2011 è stata aria in “Lords of London”, film inglese diretto da Antonio Simoncini, con Ray Winstone e Glen Murphy.Nel 2013 è stata Monique, figlia di Gérard Depardieu nel film “Niente può fermarci”. Fra i recenti successi è apparsa nella seguita serie tv “L’allieva”, tratta dai bestseller di Alessia Gazzola. “L’apprendista geniale” è il suo esordio in letteratura. Ed ecco la trama del libro: Andrea attraversa il cancello del college di corsa, mentre il panorama di Venezia si perde all’orizzonte. È in ritardo, come sempre, e ancora più maldestra del solito, con il pesante borsone sulle spalle. Ma in tasca stringe tra le dita qualcosa che riesce a darle sicurezza ogni volta che è necessario: un foglietto di carta con su scarabocchiato «scrivi, scrivi, scrivi». Tre semplici parole che la madre le ha insegnato quando era una bambina. Tre semplici parole che ancora adesso segnano la strada verso il suo sogno: diventare giornalista. Dal giorno in cui è riuscita a tenere la penna in mano, Andrea ha riempito fogli e fogli, scrivendo di qualunque argomento per distogliere la mente da ogni altro pensiero. Ora finalmente è entrata in una delle scuole di giornalismo più prestigiose al mondo, e ci è riuscita grazie a una borsa di studio per i suoi ottimi voti. Ecco la sua forza. Ma quello che ha imparato finora rischia di non bastare: tra quelle aule l’ambizione è il motore di ogni cosa e ci sono persone pronte a tutto pur di ostacolarla, pur di intralciare la conquista dei suoi obiettivi. Senza scrupoli. Per fortuna accanto a lei ha tre amici che non si sono arresi davanti alla sua indole timida e solitaria. C’è Marilyn, che veste sempre di nero. Andre, che la segue ovunque, come un’ombra. E soprattutto l’enigmatico ragazzo che si fa chiamare Joker e che, dietro un enorme sorriso, nasconde qualcosa che il cuore di Andrea non vede l’ora di scoprire. Eppure la posta in gioco è molto alta. Diventare una giornalista per lei significa tutto, e ora deve stringersi più che può al suo sogno. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Blog

Il Corsivo
Il frinire delle cicale
di di MARCO SCORZATO
19.10.2018
Editoriale
La doppia spaccatura
di di FEDERICO GUIGLIA
19.10.2018
Editoriale
Euroscettici non euro-fessi
di di ANTONIO TROISE
18.10.2018