Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Cultura

Chiudi

14.04.2009

Ecco Alexandra Petrova Voci e immagini di Russia


 La poetessa russa Alexandra Petrova, 45 anni
La poetessa russa Alexandra Petrova, 45 anni

Domani alle 18, "Dire poesia" - manifestazione ideata ed organizzata dal Comune di Vicenza, Assessorato alla Cultura, e da Intesa Sanpaolo, Beni culturali, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Europei e Postcoloniali dell'Università "Ca' Foscari" di Venezia e con l'Officina arte contemporanea di Vicenza - propone, alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, il primo dei suoi ospiti internazionali. A leggere le proprie composizioni e a raccontare di sé sarà Alexandra Petrova, "sulfurea" autrice russa. La presenza scenica forte, un notevole carisma personale fanno di ogni recital della Petrova, che legge le sue poesie rigorosamente in russo, pur conoscendo diverse altre lingue, compreso l'italiano, un evento singolare.
La performance della poetessa di San Pietroburgo trova nelle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, in cui è custodita la più importante raccolta di icone russe presente in Occidente, la cornice ideale dentro cui tessere un affascinante colloquio tra voci e immagini provenienti dalla cultura russa.
Ad introdurre Alexandra Petrova sarà Marco Fazzini, docente all'Università di Venezia, traduttore e critico. Fabio Pupillo al flauto e Gabriele Dal Santo, al piano, accompagneranno il reading con una piccola scelta di musiche.
Alexandra Petrova è nata nel 1964 a San Pietroburgo, quando ancora la città si chiamava Leningrado. Si è laureata in Lettere all'Università di Tartu. Dopo aver vissuto a Mosca e, tra il 1993 e il 1998, a Gerusalemme, risiede dal 1999 in Italia, a Roma. Si distingue, tra i poeti russi della generazione degli anni Sessanta, come una delle voci più significative. La silloge poetica Linia otryva (Linea di distacco, o Linea di decollo, San Pietroburgo 1994) è la sua prima pubblicazione di versi, seguita dal libro di prose e poesie Vid na zitel'stvo (Permesso di soggiorno, o anche Veduta sull'esistenza, Mosca 2000), short list del Premio Andrej Belyj. Nel numero di dicembre 2002 di "Poesia", mensile internazionale di cultura poetica, compaiono in italiano una trentina di suoi testi.
L'anno successivo alcuni suoi componimenti in traduzione italiana sono inclusi nel volume collettaneo La nuova poesia russa (Crocetti, Milano 2003). Nel 2004 pubblica un'operetta filosofica in dieci scene, intitolata I pastori di Dolly (Onyx Edizioni, Roma). Per i tipi di Crocetti esce Altri fuochi (Milano 2005), una raccolta antologica dei suoi versi tradotti in italiano. Dello scorso anno è il suo nuovo libro di poesie, Tol'ko derev'ja (Solo Alberi, Mosca 2008), short list del premio Andrej Belyj, tuttora inedito in Italia.
Numerosi testi dell'autrice sono presenti in riviste russe e straniere e le sue opere sono state tradotte, oltre che in italiano, in inglese, in portoghese, in slovacco, in serbo, in ebraico e in cinese. Della sua poesia si sono occupati Stephanie Sandler, docente di Lingue e letterature slave all'Università di Harvard, il critico Alexandr Barzach e lo scrittore Aleksandr Goldstein.
Nei luoghi delle letture saranno disponibili per il pubblico i libri degli autori ospiti. L'ingresso all'incontro è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Blog

Il Corsivo
Ecce bombo
di di GIAN MARCO MANCASSOLA
15.12.2018
Editoriale
Il reddito divide Lega e M5S
di di ALESSANDRO CORTI
15.12.2018
Editoriale
Quando l’Europa deve andare avanti
di di MARINO SMIDERLE
14.12.2018