Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 dicembre 2018

Cultura

Chiudi

11.06.2018

Dadati, Moro, Cocchi terna al Comisso

Presieduta da Giancarlo Marinelli, la giuria del 37° Premio Comisso ha annunciato l’altro giorno a Treviso i finalisti nelle sezioni Narrativa italiana e Biografia. In giuria ci sono con il drammaturgo Marinelli Benedetta Centovalli, Rolando Damiani, Silvia De Laude, Stefano Mancuso, Pierluigi Panza, Sergio Perosa e Stefano Salis. Due le terne finaliste. Nella Narrativa italiana i selezionati sono“L’ultima notte di Antonio Canova” di Gabriele Dadati (Baldini&Castoldi); “Il segreto di Pietramala” di Andrea Moro (La nave di Teseo); “La casa dei bambini” di Michele Cocchi (Fandango libri). Nella Biografia i selezionati sono “Bobi Bazlen. L’ombra di Trieste” di Cristina Battocletti (La nave di Teseo); “Anita. Storia e mito di Anita Garibaldi“, di Silvia Cavicchioli (Einaudi); “Scandalose. Vita di donne libere” di Cristina De Stefano (Rizzoli). La la giuria tecnica ha altresì segnalato altre opere in concorso come meritevoli di attenzione. Nella Narrativa italiana i segnalati sono “Nella perfida terra di Dio” di Omar Di Monopoli (Adelphi), “Resto qui”, di Marco Balzano (Einaudi), “Questa sera è già domani” di Lia Levi (Edizione e/o), “Marca Gioiosa” del docente vicentino Roberto Plevano (Neri Pozza); “Maestoso è l’abbandono” di Sara Gamberini (Hacca); “Perduto in paradiso” di Umberto Pasti (Bompiani). Nella Biografia i segnalati sono “Adriana cuore di luce” di Sergio Lambiase (Bompiani), “La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg” di Sandra Petrignani (Neri Pozza), “Meno grigi più Verdi” di Alberto Mattioli (Garzanti), “Michelangelo. Mito e solitudine nel rinascimento” di Giulio Busi (Mondadori); “Tutto su Mariangela Melato. Una biografia” di Michele Sancisi (Bompiani). La scelta è avvenuta a Palazzo Giacomelli – Spazio Unindustria Treviso in seduta pubblica. Le due terne saranno ora inviate alla grande giuria, composta da 60 lettori, che leggeranno i sei libri finalisti e poi voteranno, in seduta pubblica, i superfinalisti delle due sezioni in occasione della finale del Premio Comisso, prevista a Palazzo dei Trecento a Treviso il 6 ottobre. Il premio è intitolato allo scrittore trevigiano Giovanni Comisso, morto nel 1969. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Blog

Editoriale
L’odio è uscito dal letargo
di di FEDERICO GUIGLIA
12.12.2018
Editoriale
Il ministro boccia i compiti a casa
di di FERDINANDO CAMON
11.12.2018
Editoriale
La lima e Bruxelles
di di IVANO TOLETTINI
10.12.2018