venerdì, 16 novembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

09.11.2009

Un dvd per la spedizione in Pakistan nel ricordo di Cristina Castagna


 Cristina Castagna
Cristina Castagna

È diventata già un dvd la spedizione alpinistico-umanitaria che l'estate scorsa ha visto protagonista un gruppo vicentino in Pakistan. "Chantir Gah 2009" , il nome della scalata sui ghiacci dell'Hindu Kush, ha realizzato insieme più obiettivi: ha violato tre vette, ha costruito un acquedotto per le popolazioni locali ed ha visto nascere il progetto di un centro alpinistico da intitolare a Cristina Castagna, l'alpinista valdagnese morta in luglio tragicamente, precipitando dal Broad Peak.
Patrocinata dall'associazione delle sezioni vicentine del Cai e dalla onlus Montagne Solidarietà di Avio, il gruppo ha visto all'opera sei soci delle sezioni vicentine del Cai, Franco Brunello, Mauro Boni, Maurizio Tibaldo e Pino Stecca per Montecchio Maggiore, Tarcisio ed Ettore Bellò per quella di Marostica, più il vicentino Giuseppe Gaianigo, due soci padovani, un medico emiliano e il cineoperatore torinese Stefano Bandiera.
Le immagini girate riguardano la costruzione dell'acquedotto nel villaggio di Gothulti, dove ora la scuola elementare, la popolazione e i turisti che faranno base qui per le ascensioni possono disporre di acqua potabile e igienicamente sicura. Inoltre il film di 45 minuti propone una panoramica delle montagne dell'Hindu Kush con le ascensioni recenti compiute dai vicentini. Lo scopo è far conoscere meglio un'area di ambienti naturali intatti, con molteplici possibilità di arrampicate e di trekking. Brunello e Bellò spiegano che il dvd è a disposizione delle sezioni Cai (10 euro il costo) per sostenere la campagna di costruzione del centro alpinistico da intitolare a Cristina Castagna, che vuole sviluppare - esattamente com'è accaduto sulle Ande peruviane per il centro intitolato a Renato Casarotto - possibilità di lavoro per le guide alpine locali. Inoltre la campagna di adozione del centro è partita col "mattone" a 100 euro: chi offre questa cifra potrà firmare una delle pietre che costituiranno il centro alpinistico.
A questo scopo è stato aperto un conto corrente bancario all'Unicredit banca spa, agenzia di Thiene, piazza Chilesotti, Iban IT 98 U 0200860792 000100789144 di cui è beneficiaria l'Associazione sezioni vicentine Cai, via Schiavonetti 26, Bassano. la causale del versamento è "Centro alpinismo Cristina Castagna". N.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Giunta divisa a Vicenza sul nuovo autovelox in viale del Sole: cosa ne pensate?
ok

Avvenimenti 2018

Sport

VIAGGI