martedì, 11 dicembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.07.2011

Conceria Anzolin all'asta, l'ex titolare in Cina


 Heather Parisi e Umberto Anzolin con i gemellini   nati nel maggio 2010 (foto da Diva e Donna)
Heather Parisi e Umberto Anzolin con i gemellini nati nel maggio 2010 (foto da Diva e Donna)

Heather Parisi e il compagno, l'imprenditore vicentino Umberto Maria Anzolin, già amministratore delegato della Conceria Anzolin di Montorso, sono ad Hong Kong da Natale, con Elisabeth Jaden e Dylan Maria, i gemelli nati dalla coppia nel maggio dell'anno scorso, e la figlia più piccola di lei. Lo conferma una persona vicina alla famiglia: la Parisi e Anzolin stanno pensando di trasferirsi definitivamente nella città orientale. Lui la conosce bene, ad Hong Kong c'era una succursale della conceria; lei sta per avviare nella città una propria attività, nel settore dell'abbigliamento.
Su quella che pare una scelta di vita, la stampa nazionale si è scatenata: si parla di una fuga, all'origine della quale ci sarebbero i guai finanziari di Anzolin, che un anno fa ha messo in liquidazione l'azienda di famiglia. E mentre i fan si affrettano a difendere la loro beniamina, trincerata dietro un rigoroso no comment, la complessa vicenda della Conceria Anzolin attraversa una nuova, decisiva tappa. Venerdì l'azienda è stata battuta all'asta, cioè sono state aperte le buste con le offerte per acquistare i beni immobili (capannone, corpo uffici, terreno) e mobili (macchinari, impianti, attrezzature, arredi, magazzino). L'offerta migliore è risultata quella della Conceria Laba, sempre di Montorso, fondata da Gabriele Boschetti. Perché la cessione diventi effettiva è necessario il consenso del comitato dei creditori. In passato era stata rifiutata un'offerta di acquisto per 3 milioni e mezzo di euro.
LA LIQUIDAZIONE. Fondata nel 1974 da Augusto Anzolin, passata poi al figlio Roberto e al nipote Umberto, la conceria era considerata una delle aziende storiche e più solide del settore, con 50 dipendenti e un fatturato (nel 2009) di 11 milioni di euro. Negli ultimi tempi, però, avevano cominciato a rincorrersi voci di creditori in difficoltà a ricevere i pagamenti. I debiti hanno cominciato ad ingrandirsi, le richieste di dilazione alle banche non hanno dato l'esito sperato. In aprile dell'anno scorso l'azienda ha chiesto di ricorrere alla cassa integrazione ordinaria, e qualche giorno dopo è arrivato l'annuncio della richiesta di liquidazione, disposta poi dal Tribunale di Vicenza in agosto. «Un fulmine a ciel sereno - ricorda il sindaco di Arzignano Giorgio Gentilin - Quell'azienda era un gioiello, me lo disse il padre con grande amarezza». Tra le voci che si rincorrono tra Montorso, Arzignano e Vicenza, dove Umberto Anzolin ha un'abitazione, c'è anche quella secondo cui l'imprenditore aveva sostenuto forti spese extra-aziendali. Come quelle per il film "Blind Maze", con la Parisi regista e Anzolin produttore. Pellicola girata in ambientazione vicentina e non ancora arrivata nelle sale.
I DIPENDENTI. Dopo la cassa integrazione, alcuni dei lavoratori della conceria sono stati messi in mobilità, altri hanno trovato collocazione in altre aziende della zona. Ferdinando Dal Zovo, della Cgil, spiega che è stata una vicenda sofferta, ma meno drammatica di quella vissuta in altre realtà. Il concordato preventivo era stato chiuso al 42%, quota rilevante se si tiene conto che in altre situazioni, per salvare il salvabile, i creditori si accontentano di percentuali ben inferiori. Non sarebbero quindi i debiti il motivo della decisione della coppia di andare ad Hong Kong. Mentre la famiglia di lui non parla, Umberto Anzolin risulta il "ceo", cioè l'amministratore delegato della AFLimited, società di ricerche di mercato con sede appunto ad Hong Kong.

Gianmaria Pitton
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il ministro Bussetti chiederà agli insegnanti di dare meno compiti per Natale. Sei d'accordo?
ok

Avvenimenti 2018

Amici di Noè

Sport

VIAGGI