martedì, 13 novembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

03.04.2013

Addio a Serblin, inventò il suono perfetto

Gianfranco Serblin, un mito nel settore dell’hi-fi mondiale
Gianfranco Serblin, un mito nel settore dell’hi-fi mondiale

VICENZA. Era un genio imprenditoriale e un appassionato sportivo. Già da giovane era una valente rallysta. Sempre elegante, riservato, dal tratto signorile, amava la musica ma non la folla. Era facile vederlo ad Asiago, al golf, sui campi da sci o in montagna per escursioni. La sua più celebre creatura aziendale, la “Sonus Faber” di Arcugnano, è considerata la ditta che probabilmente produce le casse acustiche migliori al mondo. Sono in moltissimi - e sul Web ieri è stato un diluvio di commenti - a piangere Franco Serblin, 73 anni, che è mancato il giorno di Pasqua. Un anno fa era stato colpito da un ictus, ma aveva affrontato la malattia con grande determinazione e coraggio. Sposato con Roselda, dal loro matrimonio erano nate tre figlie: Pinuccia, Giovanna e Michela. Gianfranco, che tutti conoscevano come Franco, era il più giovane dei sette figli di Ivan/Giovanni Serblin, nato in Istria vicino Pisino e poi giunto con la famiglia a Vicenza da Trieste. Anche la mamma, Antonietta Banovaz, era croata. Il maggiore dei loro figli è Mario, dentista, con alle spalle la guerra e il campo di concentramento, quindi la laurea a Bologna nel 1952 e poi l'apertura dello studio a Vicenza; Anna (un tempo era proprietaria di “Mapasport” in corso Palladio), Giovanni, Gino, Pino (entrambi oggi scomparsi) e Giuliano, anche lui dentista. Elementari a Sant'Agostino e scuola media in via Riale, Franco Serblin si dimostra subito un uomo di ingegno. A 18 anni, Franco assieme ai fratelli apre uno studio di odontotecnico: inventa una pasta per le impronte dentali. Per testarla, la mastica sulla strada al ritorno dal lavoro a casa. Poi la comincia a utilizzare nel suo lavoro. È il suo primo colpo di genio. L'azienda svedese concorrente si accorge che le sue vendite nel Vicentino calano: perciò contatta Serblin e acquista la “ricetta” a peso d'oro. In seguito, assieme a Roberto Falsarella in campo farmaceutico Franco Serblin dà vita alla Korff: mette a frutto la sua inventiva per creare anche nell'ambito della cosmesi dei prodotti che rendono celebre il marchio vicentino a livello internazionale.
Tutti i particolari nel Giornale in edicola
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonio Di Lorenzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

La proposta della Lega: aumentare il limite di velocità a 150 km/h in autostrada. Cosa ne pensate?
ok

Avvenimenti 2018

Sport

VIAGGI