mercoledì, 05 agosto 2015
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

28.12.2010

Il giovane prete suona il rock e lancia il suo cd


 Don Filippo Ferraro
Don Filippo Ferraro
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Esce in questi giorni un nuovo cd dal titolo "Orizzonti verticali" al quale ha lavorato don Filippo Ferraro, il giovane di Mussolente attualmente cappellano a Quinto di Treviso che racconta in musica la sua esperienza di uomo e di prete. Musicalmente si è avvalso della collaborazione di Benito Madonia, bluesman, produttore e arrangiatore, che ha lavorato e scritto per molti cantanti, da Rossana Casale a Alex Baroni, e di strumentisti di livello internazionale del calibro di Nicola Dal Bo, Fabio Rossato, Costantin Beschieru e Marco Pandolfi.
«Attraverso atmosfere e stili molto diversi, pop, rock, jazz, tango - spiega don Filippo - tocco temi e situazioni in cui mi sono messo in gioco come persona e come credente: il sogno e il desiderio, il perdono, il bisogno di relazioni autentiche, la coerenza e il rifiuto della mediocrità, la capacità di leggere il passaggio di Dio nella vita di ogni giorno. Nel brano "Vicino a un ponte" ripercorro anche le mie origini bassanesi, penso in particolare agli anni del liceo, tra le vie del centro, e accosto l'esperienza del mio ministero e del servizio come prete all'immagine del ponte, che ha caratterizzato la mia giovinezza. Anche a casa mia c'è un ponte, sul Volon, per il quale tante volte sono passato». Il cd fa parte di un progetto musicale che intende offrire spazi e percorsi perché, attraverso il linguaggio universale della musica, i giovani possano incontrarsi e condividere esperienze, non ultima quella della fede.
«Questo progetto è nato dal desiderio di esprimere e comunicare, nella forma che più sento vicino alla mia sensibilità, il mio mondo interiore. Un diario interiore in cui in tanti anni ho segnato incontri ed episodi, esperienze e persone collocate in quelle coordinate fondamentali in cui si snoda la mia vita: l'orizzonte dell'uomo, verso il quale scopro sempre più che il mio cuore vorace e insaziabile mi porta a cercare e superare confini e l'orizzonte di Dio, che si apre all'infinito».D.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

VICENZA SEGNALA

Asiago, Natale e rifuti
VICENZA SEGNALA

SCUOLA

VIAGGI

CIBO E VINO

Sport

Roberto Candido (qui sulla destra) è già tra i protagonisti della prossima stagione del Bassano. CECCON
Bassano

Spettacoli

ANIMALI & CO

Blacky
ANIMALI & CO
Gigi
ANIMALI & CO

Il meteo

Vicenza

Agenda

Cultura
Federico Bonaldi.
Più di ogni altro, tra i ceramisti scultori, Federico ...
Cultura
Aldo Manuzio
Aldo Manuzio: umanista, tipografo ed editore nelle ...
Cultura
Federico Bonaldi. La magia del racconto. Sculture ceramica grafica
È aperta fino al 18 ottobre la prima mostra esaustiva ...

Viaggio in redazione

Facebook

Twitter