Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 maggio 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Operaestate Festival 2017

04.09.2017

Sulla Valsugana il Tour de Dance
In “pista” oltre cinquanta artisti

Alcuni momenti delle passate edizioni della"Cycling Dance" sulla ciclabile della Valsugana
Alcuni momenti delle passate edizioni della"Cycling Dance" sulla ciclabile della Valsugana

Lorenzo Parolin

BASSANO

La pista ciclabile della Valsugana si trasforma in palcoscenico, oggi dalle 10 alle 13: sotto le insegne di Operaestate festival, lungo il percorso di cinquanta chilometri che unisce Borgo Valsugana e Bassano tornano gli oltre cinquanta artisti della “Cycling Dance”.  Il progetto è un  “Tour de Danse” frutto della collaborazione tra il festival bassanese, l’associazione Arte Sella, l’Apt Valsugana e la Federazione italiana amici della bicicletta.  Protagonisti dell’edizione 2017 saranno i danzatori e autori italiani fedelissimi del festival, abbinati ad artisti internazionali emergenti e a giovani che stanno avviando la loro esperienza autorale. Accanto a  loro anche i danzatori della rete di scuole  “No Limita-c-tions”, e i “Dance Well Dancers”  del progetto che, con base a Bassano, valorizza la danza contemporanea nella cura del morbo di Parkinson.

Ognuna di queste realtà sarà protagonista in una delle otto tappe, quattro in Veneto, quattro in Trentino, che caratterizzano la Cycling Dance. La prima stazione, per chi vorrà affrontare il percorso a colpi di pedale, è fissata alla chiesa di S. Croce a Campese. Lì si esibiranno senza soluzione di continuità le danzatrici di No Limita-c-tions impegnate in “Rootchop” di Andrea Costanzo Martini, e la coreografa ospite Ana Luisa Gomez, di origine portoghese. Qualche chilometro più a nord, sui terrazzamenti di Oliero, saranno protagonisti i danzatori di Dance Well e Siro Guglielmi che  in “P!nk Elephant” si metterà per la prima volta alla prova nelle vesti di autore.

Seguiranno lungo il percorso, sulla spiaggia della centrale idroelettrica di Valstagna,  i “Dance Makers 1” impegnati a incontrare l’energia contagiosa di un’autrice di casa a Operaestate come Silvia Gribaudi. Ancora, al ponticello ciclopedonale di Collicello, le coreografie delle danzatrici di “Etra Danza” e appena passato il confine con la provincia di Trento, a Tezze di Grigno, le creazioni della bassanese Giulia Vidale. Qualche chilometro più su, in località Tollo, saranno di scena  Anna Grigiante e Vittoria Caneva, mentre in località Mesole il palco sarà tutto per Elena Sgarbossa e Ilaria Marcolin. L’ultima tappa, a poche pedalate dal centro del paese, sarà al cavalcavia di Borgo Valsugana, con le giovani danzatrici di No limita-c-tions che, aperto il percorso con la creazione di Martini, chiuderanno il tour con “Resilience” di Ivàn Pérez, coreografo iberico he lavora in Olanda, ormai di casa a Bassano e ad Arte Sella. Con loro Tiziana Bolfe, altra artista applaudita in diverse occasioni a Operaestate e alla sua sezione contemporanea, B.motion. Tra danza, sport e natura, appena l’estate cede il passo ai primi segni d’autunno, da quattro edizioni od oggi la Cycling Dance intende valorizzare il territorio percorso dalla pista ciclabile inserendo, nel palcoscenico naturale, una serie di eventi mossi da temi e linguaggi coreografici. Il tutto seguendo il filo delle tappe che ogni spettatore troverà sul proprio cammino, costruito pedalata dopo pedalata, in un inedito Tour de Danse, che vede incrociarsi danzatori e pubblico. Un’occasione da cogliere per i tanti appassionati di bicicletta del Veneto e del Trentino, ma anche per chi ama vivere un’esperienza artistica originale. La partecipazione alla Cycling Dance è libera. Per informazioni è possibile mettersi in contatto con la biglietteria di Operaestate festival allo  0424-524214.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1