martedì, 19 febbraio 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

29.05.2015

Il mio Nepal

Oltre il giornalista. Sicuramente il nostro collega Claudio Tessarolo si immaginava un inizio diverso del suo meritato riposo dopo una vita trascorsa nel giornalismo. “Riposo” per modo di dire, visto che da sempre Claudio è un appassionato scalatore e ha al suo attivo numerose spedizioni sull’Himalaya. Per questo quindici giorni dopo aver salutato i colleghi dopo il suo ultimo giorno di lavoro in redazione, era sul ghiacciaio dove si allestiscono i campi base per le più alte vette del Nepal: insieme a una spedizione guidata da Mario Vielmo aveva nel mirino il Lohtse, la quarta montagna più alta della terra. E invece si è ritrovato al centro della “notizia”. Si è salvato per miracolo dalla valanga di neve e ghiaccio provocata dal terremoto in Nepal che ha travolto centinaia di altri alpinisti; quando l’onda si è fermata, il “mestiere” è rispuntato fuori e ci ha chiamati con il telefono satellitare che fortunatamente stringeva in mano per avvertirci del disastro e descriverci quel che vedeva con i suoi occhi. Ora che è ritornato sano e salvo, sta saltando da una parte all’altra della provincia per fare in modo che quell’angolo di paradiso distrutto che è il Tibet non finisca dimenticato. Organizza convegni, raccolte di fondi, di aiuti. Una regola ferrea di questo nostro mestiere impone di non farsi coinvolgere: ma in certi casi - per fortuna - c’è anche chi non la rispetta. Tessarolo riesce ad andare al di là del giornalismo, perché oltre che testimone è stato protagonista: e riesce a fare del bene. Per questo stavolta è lui a meritare di essere intervistato.
di Ario Gervasutti

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Proposta di legge della Lega: alla radio una canzone italiana su tre. Cosa ne pensate?
ok

Sport

VIAGGI