Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

18.05.2018

VEDI L’AUSTRIA MA IN BICI

Lo spettacolare bikepark di Saalfelden Leogang
Lo spettacolare bikepark di Saalfelden Leogang

Cinque percorsi europei attraversano l’Austria. Altri quindici per migliaia di chilometri portano i turisti lungo le ciclabili, 7 mila km solo nel Salisburghese. Il Paese è amico dei ciclisti da decenni ma ha nettamente migliorato i servizi e collegato gli itinerari da quando il turismo a due ruote è diventato una voce importante dalla primavera all’autunno. Oskar Hinteregger, direttore di Austria Turismo per l'Italia, chiude un 2017 con dati di nuovo positivi: un milione e 200 mila gli italiani che hanno trascorso le vacanze oltralpe. E quelli che scelgono i percorsi a due ruote sono sempre di più, attratti dal paesaggio e dalla qualità dei servizi. Per la terza volta, le terre asburgiche ospiteranno i Mondiali 2018 di ciclismo a Innsbruck dal 23 al 30 settembre. Ma ancora prima l’11 giugno a Saalfelden Leogang si svolgerà una adrenalinica tappa della Coppa del Mondo “Uci Mountainbike” con l’élite mondiale di questo sport.In Austria hanno saputo davvero sfruttare tutto: i corsi dei fiumi ma anche i paesaggi di Klimt e di Sissi attraversati dal percorso Salzhammergut di 280 km, mentre la ciclabile di Mozart 400 km fino a Kufstein parte da Salisburgo dove nacque il compositore e tocca alcuni dei luoghi dove il musicista soggiornò o nacquero i familiari. Una rete di 170 stazioni ferroviarie supporta i trasferimenti e i rientri con treni+bici. La rete di noleggio in Carinzia in partnership con l’azienda Papin di Villach consente di scegliere anche on line il tipo di bici (anche e-bike) da noleggiare, dove prenderla e lasciarla. www.radland.kaernten.at Segnaliamo tre itinerari tra i tanti (www.austria.info.it) in cui è attivo anche il tour operator berico Girolibero. LA CICLOVIA ALPE ADRIA RADWEG. Da Salisburgo a Grado sono 416 km: in una settimana si viaggia dalla città di Mozart lungo la valle del Salzach e la valle di Gastein fino a Böckstein. Da qui si sale sul treno navetta e in 11 minuti si raggiunge Mallnitz (in quota 1.191 m), e quindi di nuovo in bicicletta si attraversa la Carinzia toccando Spittal alla Drava, Villach e Arnoldstein, fino al confine italo-austriaco. In territorio italiano la ciclabile è lungo il tracciato della vecchia linea ferroviaria dismessa: da Tarvisio si toccano Gemona, Udine, Aquileia e infine Grado sul mare Adriatico. La segnaletica in Austria è completa, in Italia ancora no. Alloggi in quantità e pacchetti cicloturistici per il trasporto bagagli. Cartine e informazioni su www.alpe-adria-radweg.com LA CICLABILE DEI TAURI. Si parte dalle cascate di Krimml per arrivare a Salisburgo in 170 chilometri e 4 giorni . L’ anello è però di 270 km (da Krimml a Krimml) oppure con un percorso verso nord di 310 km si arriva fino a Passau via Salisburgo. La Tauernradweg è per il 70 per cento su fondo asfaltato, per il 90 per cento su ciclabili o strade secondarie; in leggera discesa, si snoda lungo il fiume del sale, il Salzach, ai margini del parco degli Alti Tauri, verso Mittersill, Bruck, lungo laghi artificiali, con sosta alle gole di Kitzlochklamm e Liechtensteinklamm. Oltre Bischofshofen si scorge la fortezza di Hohenwerfen dell’XI secolo dove venne girato il film “Dove osano le aquile”. Quindi ecco la cascata di Golling, la città celtica di Hallein, con la visita alle miniere di sale. E poi il castello del principe vescovo di Hellbrunn e Salisburgo. www.tauernradweg.com LA CICLABILE DELLA DRAVA. In Italia parte da Dobbiaco o da San Candido e arriva in 293 km a Lavamünd, ultimo paese della Carinzia prima del confine sloveno (dove la pista prosegue fino a Maribor, 366 km, ma c’è in progetto il proseguimento fino alla foce del fiume nel Mar Nero). La Drauradweg attraversa Tirolo Orientale e Carizia lungo stupendi paesaggi alpini. Il filo conduttore è l’acqua verde-azzurra di un torrente che diventa pian piano fiume imponente. E’ possibile percorrerla in sei tappe lievemente in discesa all’inizio, poi pianeggianti, fino a Lienz con il castello di Bruck; a Spittal c’è il lago alpino Millstättersee, quindi Villach e poi Feistritz e Volfermarkt, ultima tappa austriaca è Lavamünd. Si tratta di una ciclabile facile, adatta a tutti, che alterna piazzole a parchi gioco, lungolago e deviazioni per visite ai borghi lungo il fiume.www.drauradweg.com.

Nicoletta Martelletto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1