Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

03.09.2017

Sogna,principessa
Basta un hashtag
e aiuti chi soffre

Sognare in grande, proprio come una principessa. È questo il messaggio che la Disney ha voluto lanciare con la campagna #DreamBigPrincess, abbinata a un’iniziativa benefica alla quale tutti possono partecipare postando una foto.

Nel 2016 la casa di produzione cinematografica americana aveva selezionato 19 fotografe che ritraevano ragazze normali, che però hanno lasciato un segno, come la prima bimba afghana ad andare in bicicletta, una guardiana di elefanti o la più giovane atleta a rappresentare la Turchia ai Giochi. Bimbe che, come nelle favole, hanno affrontato e affrontano pericoli e difficoltà per avere il loro lieto fine.

Come Cenerentola, che non si è mai abbattuta davanti all’odio e alle angherie della matrigna e delle sorellastre; Ariel, che ha avuto il coraggio di uscire dal suo mondo; Merida, che ha sfidato le convenzioni sociali per essere libera.

La campagna è passata a una seconda fase, mettendo dietro l’obiettivo non solo le grandi fotografe, ma chiunque possa realizzare e postare una foto su Instagram, Twitter o Facebook, utilizzando l’hashtag #DreamBigPrincess. Per ogni immagine abbinata a questo “cancelletto” la Disney devolverà un dollaro, fino a un massimo di un milione, a Girl Up, campagna delle Nazioni Unite che promuove progetti nei Paesi in via di sviluppo, per aiutare le ragazze ad avere le stesse opportunità educative, sanitarie, sociali ed economiche in Paesi dove sono considerate molto meno degli uomini, I progetti riguardano in particolare Guatemala, Malawi, Ethiopia, Liberia, Uganda e India.

C’è tempo fino all’11 ottobre per scattare e pubblicare la propria foto sui social media e aiutare delle ragazze in difficoltà, con un gesto semplice e quotidiano.M.E.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1