17 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

12.10.2018

SAN CANDIDO CON LA BICI FINO A LIENZ

Un tratto della ciclabile in mezzo ai boschi che costeggiano il torrente Uno dei ponti sulla Drava, affluente del Danubio, che nasce nel comune di Dobbiaco  nel parco naturale Tre Cime.
Un tratto della ciclabile in mezzo ai boschi che costeggiano il torrente Uno dei ponti sulla Drava, affluente del Danubio, che nasce nel comune di Dobbiaco nel parco naturale Tre Cime.

E' una delle ciclabili più belle d'Europa, specie in autunno. Parte da San Candido, attraversa il Tirolo Orientale, la Carinzia, entra in Slovenia e arriva a Maribor. Il tratto San Candido-Lienz è molto praticato da quanti soggiornano in Val Pusteria e per un giorno non indossano gli scarponi ma salgono in sella per lanciarsi nelle divertenti discese del percorso, 45 km quasi tutti leggermente pendenti passando dai 1175 m. della partenza ai 671 m. dell'arrivo. Una ciclabile facile, adatta alle famiglie, parallela al corso del fiume Drava che in questo tratto ha un carattere torrentizio con rapide spumeggianti. La Drava è un affluente del Danubio, che nasce nel comune di Dobbiaco ai piedi della Cima Nove, nel parco naturale Tre Cime. IL NOLEGGIO. La bici si noleggia da Papin Sport alla stazione di San Candido. Basta una city-bike essendo la pista tutta asfaltata, costo € 16 per tutto il giorno. I bambini più piccoli possono starsene seduti ed essere trainati sul carrellino € 13, ne esistono anche per i cani € 10. Le coppie possono noleggiare un tandem € 32 e per chi desidera correre la bici da corsa € 25 ma chi ama la competizione è preferibile scelga la carrozzabile perchè gli sportivi veloci rappresentano un pericolo per gli utenti più calmi. La riconsegna in stazione a Lienz ha un costo di € 6 e il ritorno in treno a San Candido € 9. Per cui bisogna calcolare una spesa di € 31 per l'andata e il ritorno, in bassa stagione. I prezzi includono l'assistenza tecnica e 1/2 litro di acqua minerale. Info 0474 913450. In caso di forature o emergenze si può avere una bicicletta di ricambio o essere recuperati dal pulmino segnalando il numero della propria postazione leggibile sull'asfalto in vari punti del tragitto. Service-assistenza: Andrea 348 8212256 o Martin 348 8212257. IL PERCORSO. All'inizio si costeggiano i binari, si sottopassa la SS 49 della Val Pusteria e si è in pista. Sulla destra il profilo del Monte Elmo, dei Tre Scarperi che raggiungono la quota di 3152 m. e i Baranci 2937 m. nelle Dolomiti di Sesto. Dopo Prato alla Drava la ciclabile si discosta dalla ferrovia, si pedala un po' a destra e un po' a sinistra del fiume, del confine di stato non ci si accorge neppure, numerose le panchine per la sosta. Il paesaggio è ovviamente magnifico. Si corre fra prati, capitelli, vacche al pascolo, ponticelli di legno, masi adorni di gerani, sculture lignee di stambecchi, aquile e orsi, e più lontano aguzzi campanili di chiese paesane. Dopo Sillian si entra nel Comune di Heinfels dominato dallo Sclossheinfels, castello merlato di proprietà dell'industria dolciaria Loacker che poco dopo ha il suo stabilimento e punto vendita con pasticceria, sosta d'obbligo per rifornirsi dei prelibati wafer ricoperti di cioccolata. Si lasciano i prati e si entra nel bosco, le discese si fanno veloci, il vento fischia sulle orecchie, anche la Drava scende con rapide sempre più vivaci alimentata da ruscelli laterali dove ci si può fermare per pause rinfrescanti. Si continua a scendere verso Lienz, incontrando sulla destra il parco divertimenti Galitzenklamm con giochi acquatici, passerelle, percorsi sospesi tra gli alberi, arrampicate e ferrate per i più allenati, parco giochi per bambini e una spettacolare cascata incastrata nella Gola di Galizia. Più avanti la ciclabile s'infila sotto un ponte di legno coperto, stesse atmosfere del film "I ponti di Madison County". All'entrata in città, si attraversa il polo sportivo e si seguono le indicazioni per la stazione ferroviaria dove si riconsegna la bicicletta al deposito. C'è anche il tempo per un giro a Lienz prima dell'ultimo treno che riporta a San Candido. INFO. Il tempo di percorrenza varia dalle 3 ore alle 5-6 in base alle soste, agli spuntini nei ristori, alla visita alla Loacker e al parco acquatico. Sconsigliata la ciclabile nei fine settimana dell'alta stagione per il troppo traffico. Consultare il meteo per scegliere la giornata idonea, se un acquazzone guasta la gita, si può riprendere il treno anticipatamente nelle stazioni con deposito biciclette. Alla partenza si è dotati di un depliant con tutte le informazioni utili. Chi opta per l'andata e il ritorno in sella, tenga presente che il rientro da Lienz a San Candido è tutto in salita. •

Cinzia Albertoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1