Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

28.04.2017

LE NOTTI DI ACQUA E LUCE

Stufels, una delle tappe luminose tra  Giardini Rapp e Albergo Verde
Stufels, una delle tappe luminose tra Giardini Rapp e Albergo Verde

Ci sono più ragioni perchè Bressanone, Alto Adige, può fregiarsi del titolo di città d’acqua: si trova alla confluenza di due fiumi, Isarco e Rienza; dal “panettone“ della Plose scende una delle acque minerali più celebri dell’arco alpino; il centro ospita 20 fontane con la più alta densità di acqua potabile delle zone montane. E se non bastasse ancora sotto la città dei principi vescovi corrono rivoli di acqua sotterranea e lo stesso Palazzo Vescovile è l’unico castello altoatesino circondato da un fossato. Come non pensare ad un Festival dell’Acqua aggiungendoci la magia della Luce? L’anteprima si svolgerà il 5 maggio e proseguirà ogni giorno fino al 21 maggio. Con una sinergia pubblico-privata che qui funziona meravigliosamente, il progetto è stato ideato da Bressanone Turismo,dove vanno molto fieri dei risultati ottenuti con lo spettacolo di suoni e luci dedicato a ”Il sogno di Soliman”, che ha rianimato i mercatini natalizi delle due ultime stagioni.

I risultati sono stati eccezionali e ancora una volta si è ricorsi all’organizzazione francese Spectaculaires Allumeurs d’Images di Saint-Thurial, maestri negli show di luci. Hanno aderito subito gli imprenditori locali fiduciosi nella ricaduta (il finanziamento pubblico è molto contenuto) sul turismo in Valle Isarco. Così il Festival di Acqua e Luce, prima parte di un progetto triennale, caratterizzerà il maggio di Bressanone: una linea blu guiderà ogni sera gli spettatori nel programma di spettacoli gratuiti che si svolgono attorno alle 20 fontane cittadine “vestite“ di luce e magia, allo show vero e proprio della durata di 15-20 minuti all’ex carcere Tschumpus e a tre concerti d’acqua. Questi ultimi si svolgeranno sugli argini alla confluenza dei fiumi Rienza e Isarco tutti i giorni con musica registrata e in tre date dal vivo: il 6 maggio alle 5 del mattino con performance live e colazione; il 13 maggio e il 20 maggio alle 21.30 con concerto e aperitivo. Verrà eseguita l’opera per cinque pianoforti all’aria aperta “Fluid Keys”.

Lo show di luci e proiezioni trasformerà lo Tschumpus in un enorme acquario con tre spettacoli a sera, ciascuno per 350 spettatori per volta, con biglietto d’ingresso (da 5 a 12 euro), sulle suggestioni musicali del compositore izOReL. In centro si potrà pedalare su bici che produrranno energia luminosa. Da domenica a giovedì il festival si accenderà dalle 21 alle 23.30; il venerdì e il sabato dalle 21 alle 24. Per informazioni: www.brixen.org/waterlight. Cinque coppie di treni DB-ÖBB EuroCity ogni giorno collegano Bressanone a Verona e Venezia: chi arriva in treno ha uno sconto sul biglietto dello Tschumpus. www.megliointreno.it.

Nicoletta Martelletto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1