Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

23.06.2017

LE DOLOMITI
TORNANO
A RISUONARE

Alba musicale sul Col Margherita. FOTO FEDERICO MODICAIl violoncellista Mario Brunello sotto leDolomiti. FOTO D.LIRA
Alba musicale sul Col Margherita. FOTO FEDERICO MODICAIl violoncellista Mario Brunello sotto leDolomiti. FOTO D.LIRA

Saranno 24 gli appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine. Dal 7 luglio al 31 agosto torna il Festival Suoni delle Dolomiti, giunto alla 23esima edizione. Organizzato da Trentino Marketing con le APT della Val di Fassa, Val di Fiemme, San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, Val di Non, Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena, Dolomiti Paganella, numerosi soggetti pubblici e privati del territorio, il festival arricchisce la direzione artistica di Chiara Bassetti e Paolo Manfrini con l'arrivo del noto violoncellista Mario Brunello.

I luoghi de “I Suoni delle Dolomiti” sono quelli della montagna: radure, conche naturali o particolarissime architetture della natura nei pressi di rifugi, malghe, cime o boschi. Lì nel primo pomeriggio ci si dà appuntamento con i musicisti, spesso salendo insieme i sentieri. Il calendario che si aprirà il 7 luglio con i 12 Violoncellisti dei Berliner Philarmoniker espressione di una delle istituzioni musicali più famose al mondo al Gruppo Costabella – Cima Uomo in Val di Fassa. Tanti gli appuntamenti con la grande musica classica come il Quartetto Kelemen, formazione d'archi che porta la grande classica in Italia dall'Ungheria muovendosi sulle note di Schubert, Haydn e Beethoven (il 26 luglio ai Laghi di Bombasèl in Val di Fiemme); oppure il grande violinista barocco e classico Giuliano Carmignola che si muoverà tra le sue grandi interpretazioni di Vivaldi e Bach al rifugio Pedrotti sull'Altopiano della Paganella (1 agosto). E ancora 4 agosto al Lago Asciutto nel Gruppo di Brenta, un dialogo entusiasmante tra Albrecht Mayer – primo oboe dei Berliner Philarmoniker – e l'Orchestra da Camera di Trento-Ensemble Zandonai. La Kremerata Baltica, fondata nel 1997 da Gidon Kremer e composta dei migliori talenti musicali di area baltica, con Mario Brunello animeranno a Campiglio il week dal 17 al 23 luglio con numerosi concerti. Il 17 luglio al Lago Nero è il turno del vibrafonista Andrei Pushkarev; dal 18 al 20 luglio torna il Trekking con due violoncellisti “cantanti” - Mario Brunello e Peteris Sokolovskis – che si cimentano con musiche di Offenbach, Boccherini e Kneifel. Il 20 luglio al Rifugio Brentei simbolico incontro tra i due violoncellisti “dolomitici” e la Kremerata Baltica che lungo i sentieri salirà da Madonna di Campiglio.

Il 18 luglio il quartetto d'archi Quatro Baltica Quartet si esibisce nel Salone Hofer (ore 17.30) mentre il 19 si potrà ascoltare il KB Good Vibequartet a Palazzo Lodron Bertelli di Caderzone alle 17 e alle 21. Tra le altre proposte l'esecuzione dell'affascinante opera di John Tavener “The protecting Veil” da parte della Kremerata Baltica e Mario Brunello nella suggestiva Chiesa di San Vigilio, il 21 luglio alle ore 21 mentre il 22 luglio la Kremerata calcherà i prati di Malga Brenta Bassa. A questo si aggiunge anche un'attesa Alba delle Dolomiti a Pra Castron di Flavona nel Gruppo di Brenta il 23 luglio (ore 6) con Sunrise Serenade.

Il jazz regala scoperte inaspettate come il quattordicenne Joey Alexander, talento incredibile che dall'Isola di Bali ha stupito il mondo e si esibirà a Passo di Lavazé il 9 luglio. Un autentico mito come Chick Corea propone uno straordinario duo con Béla Fleck al Banjo il 12 luglio a Villa Welsperg in Primiero. Tango con Héctor Ulises Passarella e Roberto Passarella Duo bandoneon il 31 agosto al Rifugio Contrin in Val di Fassa. Altri grandi nomi della musica? Sarah Jane Morris assieme al chitarrista Antonio Forcione si cimenta in vecchi e nuovi successi a Malga Canvere in Val di Fiemme il 10 agosto.Altra grandissima vocalist sarà Nada che si muove tra canzoni popolari, classici e nuove invenzioni il 23 agosto a Malga Tassulla in Val di Non.

BartolomeyBittman, duo austriaco apprezzato in importanti tour internazionali, stravolge le regole della classica per aprirla alle influenze rock, jazz e folk (25 agosto in val di Fassa al rifugio Vajolet); le bravissime Ten Thing, sotto la guida della trombettista norvegese Tine Thing Helseth, fanno un ensemble di ottoni esplosivo (8 agosto, Pale di San Martino). La gioia torna con i Federspiel (29 agosto, Monte Cornon in Val di Fiemme), brass band del conservatorio di Vienna. Jack Savoretti, astro nascente del cantautorato d'autore d'oltremanica approda a Camp Centener nel Gruppo di Brenta sopra Madonna di Campiglio (21 agosto). Due concerti diventano anche percorsi di scoperta e riflessione: Bella Ciao (28 luglio, Buffaure in Val di Fassa) lungo gli ultimi 50 anni di canzone italiana; e Credo, progetto importante dell'Orchestra di Piazza Vittorio, sul Col Margherita all’alba (15 luglio, Val di Fassa). Suoni dalle tradizioni il 2 agosto con l'appuntamento in Val di Fassa assieme a Anouar Brahem, Khaled Yassine, Klaus Gesing, Björn Meyer. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 13, con l’eccezione delle albe (ore 6). Trekking a pagamento e a numero chiuso. Prenotazioni solo telefoniche allo 0465 447501.www.isuonidelledolomiti.it

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1