Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

12.04.2015

Labirinto verde

In alto una veduta della villa Barbarigo, qui sopra il labirinto di bosso
In alto una veduta della villa Barbarigo, qui sopra il labirinto di bosso

Un giardino che è una esperienza spirituale. Un labirinto da percorrere alla ricerca del senso della vita. Compie 350 anni il Giardino di Valsanzibio, sotto i Colli Euganei, Padova, che viene celebrato in questi giorni anche da un libro di Giulio Osto, Edizioni Proget 2015, 96 pagine e 40 immagini, tra cui sono particolarmente suggestive quelle aeree a cura del fotografo vicentino Stefano Maruzzo. Il labirinto fin dalla progettazione venne pensato come un percorso alla ricerca della perfezione, utilizzando le geometrie arboree su 1500 metri di camminamento, con sette strade ingannevoli, associate ciascuna ai sette vizi capitali. Le allegorie si devono alla famiglia veneziana Barbarigo, che diede i natali a Gregorio, cardinale e vescovo di Padova dal 1665 al 1697. Negli anni della peste i Barbarigo si ritirarono nella valle di San Eusebio per sfuggire al contagio, realizzando il giardino come voto per la conclusione dell'epidemia. Vi sono oggi piantati 800 alberi di 100 specie: il 60 per cento risale ancora alla piantumazione originaria. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1