Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zig Zag

22.02.2015

La Spagna di Teresa la Santa

In alto le mura di Avila. Qui sopra la santa in un quadro di Rubens
In alto le mura di Avila. Qui sopra la santa in un quadro di Rubens

La conosciamo bellissima in quell'estasi scolpita nel marmo dal Bernini, nella chiesa di Santa Maria della Vittoria a Roma: è il momento della transverberazione, il rapimento celeste in cui l'angelo le trafigge il cuore prima di lasciarla all'amore di Dio.
L'11 marzo i suoi seguaci saranno dal Papa a Roma, che riceverà dalle loro mani il suo bastone-reliquia. Sono i pellegrini che arriveranno dalla Spagna per il primo di numerosi pellegrinaggi nel nome di una delle figure storico-religiose più amate, Teresa d'Avila. Si celebrano i 500 anni della nascita di questa donna ricca di cuore ed intelligenza, che rivoluzionò le regole del Carmelo, dopo averlo sperimentato per 19 anni. Nata nel 1515 da un secondo matrimonio, terza di nove figli, a 20 anni fuggì di casa per entrare nel convento dell'Incarnazione ad Avila, contro la volontà del padre. Qui intraprese un cammino di ascesi spirituale con pochi precedenti, nonostante le frequenti malattie: si disegnò un percorso di perfezione che chiese poi di estendere ad altri conventi, quando a 39 anni ebbe chiaro il suo disegno di riforma. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Nicoletta Martelletto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1