Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
giovedì, 15 novembre 2018

CERVI, IL RITO DEI BRAMITI

Due immagini “rubate” alla vita dei cervi nei boschi dei parchi trentini

Autunno di emozioni nei tre parchi del Trentino, dove la natura offre un ultimo emozionante spettacolo prima di prepararsi al letargo invernale.Ne è protagonista assoluto il signore dei boschi, il cervo che, abbandonate le sue abitudini solitarie, a partire dalla metà di settembre e fino a metà ottobre, entra nel periodo degli amori esibendosi in un rituale di corteggiamento davvero particolare. Ai margini del bosco, o nel mezzo delle radure e delle praterie alpine, i cervi adulti iniziano a lanciare i loro richiami amorosi, i cosiddetti “bramiti”. Il bosco, come una gigantesca cassa armonica, sembra voler amplificare questi sordi e potenti versi simili a dei muggiti che echeggiano tra i versanti. Inizialmente un semplice fronteggiarsi in rumorose schermaglie, poi le prime prove di forza incrociando i palchi di corna, come schermidori che si studiano. Infine la breve rincorsa e il violento cozzare delle corna che designerà il vincitore della sfida, l’esemplare maschio che da solo potrà fecondare le femmine di un certo branco, rimettendo in movimento il ciclo della vita. IL BRAMITO IN DIRETTA. Un'esperienza indimenticabile poter assistere ai rituali dei cervi in amore in uno dei tre Parchi naturali del Trentino da settembre a ottobre. Questa opportunità è data da una serie di escursioni guidate serali, nel pieno rispetto degli animali, rese oltremodo interessanti dall'utilizzo nel corso delle uscite di speciali termocamere per osservare i movimenti degli ungulati nel loro ambiente quando è calata la notte. Il momento più propizio è quello che precede il tramonto, quando gli ultimi raggi del sole già autunnale accendono i larici che iniziano ad ingiallire e le ombre risalgono per avvolgere il bosco. Il programma prevede il ritrovo presso i Centri visitatori dei parchi verso le 18.30 circa e dopo un momento conviviale con prodotti tipici locali, segue l'incontro con gli esperti faunistici del Parco per una breve illustrazione delle abitudini del cervo. Poi a piccoli gruppi, proprio per non recare disturbo agli animali, ha inizio l'escursione nel bosco: i passi attutiti dai tappeti di aghi già caduti, si cammina avvolti dal silenzio rotto solo dai bramiti. Grazie alla termocamera sarà possibile vedere la radiazione infrarossa emessa dagli animali e osservare anche nel buio più completo la vita del bosco nel profondo della notte. Il rientro è previsto per le 22.30-23.00. LE GIORNATE. Per ogni Parco sono previste tre uscite (5 nel solo Parco dello Stelvio): Parco naturale Adamello Brenta, 28 settembre, 2 e 5 ottobre; Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino 22 e 29 settembre, 6 ottobre; Parco nazionale dello Stelvio 19, 22, 25 e 28 settembre, 1 e 4 ottobre. A queste si aggiungono i nuovi tre trekking diurni di un'intera giornata dedicati all'osservazione degli animali, il 21 e 30 settembre e il 7 ottobre. Queste attività sono prenotabili e acquistabili online sul portale web di Ambiente Trentino www.ambientetrentino.it anche in abbinamento ad un pacchetto-soggiorno con pernottamento di una o due notti presso strutture del territorio. I prezzi partono da 72 euro a persona. Informazioni 348.0176732 - info@ambientetrentino.it FOTOTREKKING. Imparare a fotografare l’ambiente e gli animali in libertà nel periodo in cui la natura offre uno spettacolo di colori unico. Sono diverse le proposte di fototrekking e workshop fotografici nei Parchi naturali del Trentino tra settembre e novembre, un modo originale per trascorrere un fine settimana nella natura imparando le tecniche da esperti professionisti dello scatto. Sono ambientati nel territorio del Parco nazionale dello Stelvio anche tre workshop fotografici guidati da Mattia Dori, apprezzato e innovativo fotografo di paesaggio e natura. Dedicati alla fotografia naturalistica e di animali si svolgono dal 14 al 16 settembre in val di Peio (a persona 270 euro), dal 20 al 21 ottobre in Val di Rabbi (a persona 230 euro) e dal 10 all’11 novembre in Val di Peio (a persona 160 euro). Si prenotano dal portale www.ambientetrentino.it. L’Apt Terme di Comano e il Parco naturale Adamello Brenta organizzano un workshop fotografico nel Parco dal 12 al 14 ottobre con il fotografo Maurizio Corradi dedicato a luci e colori dell’autunno. (da 190 euro). Info: www.visitacomano.it •