27 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

26.07.2013

Ricetta elettronica e prenotazione degli interventi chirurgici

Un altro punto di arrivo per l’Ulss 4. Da febbraio nell’azienda sanitaria dell’Alto Vicentino ha preso il via il nuovo sistema informativo aziendale di prenotazione: permette al medico di famiglia di prescrivere una visita specialistica in una ricetta informatizzata, che "arriva" elettronicamente all’ Ulss. Si tratta di un sistema modernissimo che proietta l’Ulss4 nell’olimpo delle Ulss più organizzate sotto l’aspetto dell’informatizzazione. Ma ecco in che modo funziona. Quando il paziente contatta il Cup, la ricetta viene "recuperata" dall’operatore che non é più obbligatoadigitare tutti idati contenuti nella ricetta, e questo con enormi vantaggi in termini di tempo impiegato, ma soprattutto di riduzione degli errori di battitura o di comprensione in caso di contatto telefonico. L’altranovità riguarda laprenotazione degli interventi chirurgici programmati: se il cittadino necessita di un intervento chirurgico, lo specialista, in occasione della visita ambulatoriale visita, fa la diagnosi e compila il referto digitalizzato. Inoltre,se il paziente accetta, prenota il posto- letto, la sala operatoriae gli esamipre-operatori da effettuare circa due settimane prima dell’intervento. Tutto ciò è possibile grazie a un sistema di pianificazione che fornisce le date disponibili per quel dato intervento e il posto letto nel reparto coinvolto. I vantaggi sono evidenti: terminata la visita il cittadino ha già fissato l’intervento, e, quindi, non dovrà più passare da un Servizio all’altro per prenotare esami o aspettare di essere contattato dai Servizi ospedalieri. Questa modalità, dal 25 febbraio, è stata avviata in via sperimentale per gli interventi ginecologici programmati, ma gradualmente coinvolgerà anche le altre specialità chirurgiche, in modo da porre in atto una rete ospedaliera globale. Questo genere di innovazione nelle prenotazioni delle visite e nelle pianificazioni degli interventi coinvolge operatori di più Servizi: Cup e Casse dell’Ospedale Unico e delle otto sedi distrettuali periferiche, i Poliambulatori, gli Ambulatori, e rappresenta la seconda tappa del progetto aziendale iniziato dall’Ulss4conl’avvio dell’Ospedale Unico, periodo in cui è stata gradualmente attivata la cartella clinica informatizzata inospedale. Da quel momento, tutte le informazioni relativealla situazione del paziente ricoverato sono state raccolte inun’unica cartella integrata e alimentata da ciascun professionista a contatto il paziente, permettendo, ovviamente solo al personale autorizzato, di accedere in tempo reale alle informazioni utili e rendere le proprie decisioni più tempestive ed appropriate al percorso di cura. Insomma,un progresso notevole in termini di efficienza e qualità, a vantaggio di chi deve essere assistito e curato, e di tutta l’organizzazione ospedaliera interna.Adesempio, se un cittadino ricoverato necessita di una radiografia, il medico al letto del paziente e con l’ausilio di un Pc portatile, fa una richiestaelettronicaeil Servizio diRadiologia conferma la prenotazione. A prestazione eseguita, il paziente ritorna nella sua camera di degenza e, contemporaneamente, il medico può non solo leggereil referto radiologico nella cartella clinica, ma anche visionare le immagini radiologiche digitalizzate dell’esame appena eseguito. Chiara Canale del Servizio Risorse Informatiche dell’Ulss 4 nota: «I nuovi strumenti attivati hanno consentito di implementare in modo funzionale e completo non solo la cartella clinica di degenza,maanche la cartella ambulatoriale. Negli ultimi mesi l’azienda si è focalizzata proprio sull’evoluzione della gestione ambulatoriale del paziente, quel complesso percorso che si articola nella prescrizione da parte dei Medici e Pediatri di Libera Scelta e Medici Specialisti, e poi nei successivistepdiprenotazione, erogazione, refertazione e pagamento delle prestazioni ambulatoriali, oltre che nell’inserimento nelle liste d’attesa per gli interventi chirurgici ». Diventa così possibile per il personale medico gestire direttamente le liste d’attesa sia per gli interventi chirurgici o le prestazioni ambulatoriali, e sia per i "follow-up", ovvero le prestazioni ambulatoriali pianificate con largo anticipo. Da ultimo, questo percorso troverà la sua completa e funzionale conclusione nel processo di recupero del numero della "ricetta elettronica".Abrevesarà, infatti, possibile per il cittadino prenotare le prestazioni semplicemente fornendo il numero della ricetta, e per ilCupo per le casse eseguire prenotazioni e pagamenti, risparmiando, pertanto, tempo e risorse, eliminando disagi e lungaggini. Lo sforzo che l’Azienda sta compiendo nella realizzazione del nuovo sistema rappresenta una concreta risposta all’esigenza della gestione unitaria e sistemica del paziente. «Grazie a questo sforzo - afferma Daniela Carraro, Direttore Generale dell’Ulss 4 - la nostra Ulss è oggi una tra le prime aziende sanitarie nel Veneto e in Italia ad applicare il concetto del Paziente al centro dell’organizzazione, integrandoe condividendo in formato digitale tutte le informazioni relative alla diagnosie alla cura. Per centrare questo obiettivo i nostri operatori hanno lavorato con professionalitàe dedizione. Per realizzare questo progetto, ogni fase è stata pianificata attentamente. Mi rendo conto che, a volte, le innovazioni possono comportano qualche iniziale disagio per i cittadini, Per questo confidiamo nella più ampia collaborazione da parte loro. La sinergia è assolutamente indispensabile per ottenere un sistema informativo moderno che offra benefici per l’intera collettività».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Dopo 7 aborti diventa mamma con una tecnica innovativa
Primo impianto
del defibrillatore
più piccolo al mondo
Dagli Usa ok al primo farmaco contro depressione post parto
L'adolescenza? Finisce solo a trent'anni
Il tè verde aiuta a lottare contro l'obesità
Giornata mondiale del sonno. Sondaggio: il colore può influire
Hai di fronte una sfida importante? Fai un bel respiro
Lo smog uccide più delle sigarette: 8,8 milioni di vittime all'anno
Vaccini: «Senza certificato, lunedì niente asilo per i bimbi»
Prova per la prima volta una protesi al braccio, l'emozione del bimbo: «Posso tenerla?»
Arresto cardiaco, evitabile una morte su tre. Denuncia del 118
È scritto anche nei geni se il tuo matrimonio sarà felice
Scolari iperattivi, arriva in Italia la "bici-banco"
Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
Una nuova area bimbi nell’Ospedale Unico
Più accoglienza per le mamme
In casa e a tavola
Emergenza caldo: ecco come affrontarla
Insegnanti polacchi
in visita a Santorso
Traslochi: nessuno
spreco a Schio e Thiene
Ricetta elettronica e prenotazione degli interventi chirurgici
Per l’Alzheimer e altre demenze
BASSANO. Ulss: "Comprese le peculiarità del territorio"
"Noi e gli altri", dove
l’inclusione diventa realtà
Le sedi dell'iniziativa
Laboratori artigianali
di inclusione sociale
Per una presa in carico globale
Unapproccio innovativo alla disabilità
Il laboratorio di
genetica medica
Peri disabili gravi
c’è il Centro "Ancore"
Nuovo Centro Diurno, per mettere
sempre "La Persona al Centro"
Un aiuto concreto con "Il Raggio Verde"
Sanità più semplice
per i turisti in Croazia
A Bassano gli specialisti delle ulcere
Nuove tecnologie: arriva la telesanità
Due reti di telemedicina per le 4 ULSS
"La Regione ha premiato il ruolo di Vicenza"
Entro un anno le Ulss pagheranno i fornitori
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"