27 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

26.07.2013

"La Regione ha premiato il ruolo di Vicenza"

"La Regioneci ha premiati. Ringrazio il governatore Zaia per aver considerato Vicenza un' eccellenza". Il dg Ermanno Angonese ribadisce la sua soddisfazione per le schede ospedaliere riguardanti il San Bortolo e l'ospedale di Noventa: "Ci sono stati dati all'interno dell'ospedale di Vicenza 25 posti-letto per i pazienti extra- regione per la capacità del San Bortolo di attrarre utenti esterni. In questo modo eviteremo anche il rischio di allungare le liste di attesa per i vicentini". Angonese crede molto nel ruolo-hub dell'ospedale di via Rodolfi che le schede hanno consolidato: "Oltre a servire il nostro bacino di 330 mila residenti, dovremo fare rete con Bassano per l'anatomia patologica garantendo 500 mila abitanti, e per alcune specialità top ad ampio respiro clinicoscientifico il raggio si estenderà all'intera provincia, a 800 mila persone". Secondo punto di ulteriore nobiltà clinica, secondo il dg, l'avvento dei 4posti di terapia intensiva pediatrica. "I bambini vicentini non dovranno più migrare a Padova o fuori regione. Ridurremo le fughe e risponderemo in casa ai bisogni". Il dg punta molto su questi 4 posti-letto per creare una specie di ospedale nell'ospedale. "Altre città hanno l'ospedale pediatrico. A Vicenza ora ce l'abbiamo all'interno del SanBortolo. La pediatria è diventata un' eccellenza nazionale". Oggi, fra San Bortolo e ospedale diNoventa, i posti-lettosono 1178, ma entro il 2015 dovranno diventare 1153, con una differenza di 25. Ci sono, però, da attivare i 25 posti extra di cui detto e altri 57 letti inospedali di comunità o Urt, le unità riabilitative. Alla fine il saldo diventa positivo, con un quoziente di 3,7 come posti-letto per mille abitanti,cheper le classifiche veneziane rappresenta l'optimum. I primari saranno 46.Manca all'appello solo la seconda apicalità di anestesia e rianimazione. "Sarà una sfida organizzativa non trascurabile - dice Angonese". Ma il conto, nella geografia complessiva dell'Ulss, sempre secondo Angonese, torna, per il fatto che l'ospedale diNoventa avrà per la prima volta un primario del pronto soccorso. Per il Milani - spiega il dg - si apre il ciclo di una nuova valorizzazione come ospedale-satellite di Vicenza. "Sarà un ospedale nodo di rete caratterizzato da una chirurgia più snella diweek e day surgery, che sgraverà ilSan Bortolo, marafforzando anche medicina e lungodegenza". E', però, sul territorio che si consumerà ancora di più la rivoluzione della nuova Ulss. Oggi l'Ulss ha 4 distretti socio-sanitari. La Regione suggerisce di ridurli a 2. Il dg Ermanno Angonese ne vorrebbe uno solo. Anche per le Aft, le Aggregazioni funzionali territoriali, nelle quali si dovrebbeinserire l'organizzazione delle medicine di gruppo, identica trafila. L'Ulss, lo scorso anno, ne aveva individuate 10, una ogni 30 mila residenti. La Regione, ora, suggerisce di partorirne 6, una ogni 50 mila abitanti. Sarà il nuovo atto azienda la specificare i percorsi. A il dg Angonesene ridurrebbe ancora di più il numero. E' questo, perciò, il momento per far arrivare,se cisono, osservazioni e richieste sul tavolo del presidente della quinta commissione Leonardo Padrin, dove si trovano anche le schede ospedaliere e territoriali per il parere da dare prima della definitiva approvazione da parte della giunta. Ildgdell'Ulss6alla Regione vuole presentare proposte concordate con i Comuni. Cosìai sindaci della Conferenza dell'Ulss ha chiesto di esprimersi sul numero dei Distretti. Inoltre, si recherà in ognuno dei 39 Comuni che formano il perimetro dell'Ulss per parlare con sindaci, assessori, medici di famiglia della zona, e ricevere in diretta indicazioni sulla nuova organizzazione dei servizi territoriali. Intanto Angonese vuole andare di corsa con i concorsi. Le schede hanno detto con chiarezzaqualisono le unità complesse, per cui cadono le ragioni che avevano portato a un lungo blocco. Molti i primariati vacanti: radioterapia, malattie metaboliche e diabetologia, gastroenterologia, laboratorio analisi, oncologia, terapia del dolore. A Noventa l'ostetricia-ginecologiaeil pronto soccorso. Sono tutti reparti che vengono provvisoriamente retti ormai da parecchio tempo, in qualche caso anche più di 2 anni, da facenti funzione, e che hanno, quindi, bisogno di trovare un assetto organizzativo e gerarchico definitivo. C'è, poi, da sistemare la situazione dell'otorino, in quanto l'attuale primario Roberto Saetti ha un incarico di "15-septies" in scadenza, che la Regione non consente più di assegnare. C'è da fare il concorso per la direzione medica. Ci sono i primariati che resteranno liberi entro il primo gennaio del 2014: chirurgia generale e neurochirurgia 2.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Dopo 7 aborti diventa mamma con una tecnica innovativa
Primo impianto
del defibrillatore
più piccolo al mondo
Dagli Usa ok al primo farmaco contro depressione post parto
L'adolescenza? Finisce solo a trent'anni
Il tè verde aiuta a lottare contro l'obesità
Giornata mondiale del sonno. Sondaggio: il colore può influire
Hai di fronte una sfida importante? Fai un bel respiro
Lo smog uccide più delle sigarette: 8,8 milioni di vittime all'anno
Vaccini: «Senza certificato, lunedì niente asilo per i bimbi»
Prova per la prima volta una protesi al braccio, l'emozione del bimbo: «Posso tenerla?»
Arresto cardiaco, evitabile una morte su tre. Denuncia del 118
È scritto anche nei geni se il tuo matrimonio sarà felice
Scolari iperattivi, arriva in Italia la "bici-banco"
Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
Una nuova area bimbi nell’Ospedale Unico
Più accoglienza per le mamme
In casa e a tavola
Emergenza caldo: ecco come affrontarla
Insegnanti polacchi
in visita a Santorso
Traslochi: nessuno
spreco a Schio e Thiene
Ricetta elettronica e prenotazione degli interventi chirurgici
Per l’Alzheimer e altre demenze
BASSANO. Ulss: "Comprese le peculiarità del territorio"
"Noi e gli altri", dove
l’inclusione diventa realtà
Le sedi dell'iniziativa
Laboratori artigianali
di inclusione sociale
Per una presa in carico globale
Unapproccio innovativo alla disabilità
Il laboratorio di
genetica medica
Peri disabili gravi
c’è il Centro "Ancore"
Nuovo Centro Diurno, per mettere
sempre "La Persona al Centro"
Un aiuto concreto con "Il Raggio Verde"
Sanità più semplice
per i turisti in Croazia
A Bassano gli specialisti delle ulcere
Nuove tecnologie: arriva la telesanità
Due reti di telemedicina per le 4 ULSS
"La Regione ha premiato il ruolo di Vicenza"
Entro un anno le Ulss pagheranno i fornitori
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"