27 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

26.07.2013

Nuovo Centro Diurno, per mettere
sempre "La Persona al Centro"

II nuovo Centro Diurno "La persona al centro" nasce come specifica risposta ai bisogni delle persone con limitate autonomie personali o con rilevanti problemi del comportamento e della relazione. Il centro offre un contesto protetto utilizzando uno stile e un metodo operativo consolidato nel tempo che prevede un'alta strutturazione dello spazio, dei tempi e delle attività al fine di consolidare l'orientamento spazio- temporale, abbassare la soglia di ansia e migliorare la comprensione dei compiti. Prevede inoltre un rapporto individualizzato e attività in piccoli gruppi per gestire al meglio le relazioni, l'assistenza, il rinforzo delle autonomie esistenti e l'opportunità di integrazione. La"presa in carico" del disabilegravesipone, quindi, inun'ottica di globalità e di progetto di vita da condividere con la famiglia e con gli altri interlocutori professionali. Il personale presenta una formazione per l'assistenza in situazioni di criticità sanitaria (epilessia, disfagia, patologie invalidanti, aspetti psichiatrici, problemi odontoiatrici, terapie, ausili) che richiedono una particolare competenza. "La persona al centro" accoglie 23 utenti disabili adulti (18-65 anni) invalidi al 100% sprovvisti di capacità lavorative con disabilità psico-fisica" (L. 104/02), in stato di gravità, tutti residenti nel territorio dell'Ulss 3. IICentro hasedein viaRosmini 40 a Bassano. E' aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15. Agli utentivengonogarantiti trasporto e mensa. Gli utenti possono usufruire di una palestra attrezzata con cycletteetapis roulantper esercitare un'attività fisica "standard", di una piscina con acqua a 33.5°, alta m. 1,10, per facilitare ilmovimento e la fiducia in se stessi, superare angosce e paure, per il maggior controllo della respirazione, per sperimentare percezioni sensoriali e sensazioni nuove, migliorare ilbenessere, consolidare autonomiefunzionali quali svestirsi, lavarsi, vestirsi. Dispongono anche di una stanza concomputerper attività culturali e percorsi individuali. Tutti gli utenti partecipano ad uscite settimanali in base al progetto personalizzato per l'acquisizione di abilità sociali e l'integrazione con il territorio, di uscite al bar; neimercati del territorio di residenza; a spese programmate nei supermercati per l'acquisto dei prodotti destinati al laboratorio di cucina; a uscite mirate alla conoscenza del territorio; a visite a mostre con percorsi culturali multifunzionali in collaborazione con il personale museale, avisite domiciliarioospedaliere ai compagni, in caso di malattia. Possono poi giocare a bocce in collaborazione con il gruppo bocciofilo e il comitato del Quartiere; Gli utenti sono organizzati in sottogruppi, in base al bisogno educativo ed assistenziale. Ogni sottogruppo pianifica il proprio calendario settimanale egiornaliero, condivisoconi familiari ed elabora, in incontri di gruppoconcadenzasettimanale, i percorsi di attuazione del progetto individualizzato. Tutto il personale del Centro Diurno condivide settimanalmente, in una riunione d'equipe, l'organizzazione, la formazione e la soluzione di problematiche emergenti. Con cadenza mensile viene programmata una giornata di formazione interna per il personale. È un modello organizzativo che garantisce stabilità e continuità, circolazione capillare delle informazioni, sensodi appartenenza e, di fronte ai problemi reali, fa identificare ciascuno con la soluzione.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Dopo 7 aborti diventa mamma con una tecnica innovativa
Primo impianto
del defibrillatore
più piccolo al mondo
Dagli Usa ok al primo farmaco contro depressione post parto
L'adolescenza? Finisce solo a trent'anni
Il tè verde aiuta a lottare contro l'obesità
Giornata mondiale del sonno. Sondaggio: il colore può influire
Hai di fronte una sfida importante? Fai un bel respiro
Lo smog uccide più delle sigarette: 8,8 milioni di vittime all'anno
Vaccini: «Senza certificato, lunedì niente asilo per i bimbi»
Prova per la prima volta una protesi al braccio, l'emozione del bimbo: «Posso tenerla?»
Arresto cardiaco, evitabile una morte su tre. Denuncia del 118
È scritto anche nei geni se il tuo matrimonio sarà felice
Scolari iperattivi, arriva in Italia la "bici-banco"
Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
Una nuova area bimbi nell’Ospedale Unico
Più accoglienza per le mamme
In casa e a tavola
Emergenza caldo: ecco come affrontarla
Insegnanti polacchi
in visita a Santorso
Traslochi: nessuno
spreco a Schio e Thiene
Ricetta elettronica e prenotazione degli interventi chirurgici
Per l’Alzheimer e altre demenze
BASSANO. Ulss: "Comprese le peculiarità del territorio"
"Noi e gli altri", dove
l’inclusione diventa realtà
Le sedi dell'iniziativa
Laboratori artigianali
di inclusione sociale
Per una presa in carico globale
Unapproccio innovativo alla disabilità
Il laboratorio di
genetica medica
Peri disabili gravi
c’è il Centro "Ancore"
Nuovo Centro Diurno, per mettere
sempre "La Persona al Centro"
Un aiuto concreto con "Il Raggio Verde"
Sanità più semplice
per i turisti in Croazia
A Bassano gli specialisti delle ulcere
Nuove tecnologie: arriva la telesanità
Due reti di telemedicina per le 4 ULSS
"La Regione ha premiato il ruolo di Vicenza"
Entro un anno le Ulss pagheranno i fornitori
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"