Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

23.11.2017

Pericolo hacker pure
a Natale per tanti
prodotti “intelligenti”

Pericolo hacker pure a Natale per tanti prodotti “intelligenti”
Pericolo hacker pure a Natale per tanti prodotti “intelligenti”

L’ultima cosa alla quale si penserebbe riflettendo sul Natale è un attacco hacker. E invece, a causa dell’ “intelligenza” di tanti prodotti e della loro possibilità di accedere alla rete Internet, questa è una possibilità tutt’altro che remota. Regali “pericolosi” La letterina a Babbo Natale è piena di smartphone, droni, giocattoli connessi ed elettrodomestici intelligenti. Sono tutti possibili regali di Natale e tutti in cima alla lista di pericolosità per gli attacchi hacker. A stilare la classifica è McAfee, che ogni anno redige la ricerca ‘Most Hackable Holiday Gifts’ per “aiutare gli utenti a identificare i potenziali rischi per la sicurezza associati ai regali più popolari delle festività natalizie”. Computer portatili, tablet e smartphone sono in cima alla lista compilata dalla società di sicurezza seguiti da droni, palmari, giochi e dispositivi connessi. I primi tre tipi di dispositivi “sono obiettivi tradizionali dei criminali informatici e, se non adeguatamente protetti, possono essere infettati da applicazioni dannose”. I dati della ricerca Dalla ricerca emerge che quasi tutti gli intervistati (91%) afferma di sapere che è importante mantenere la propria identità e i propri dispositivi connessi al sicuro, ma solo il 53% adotta le misure necessarie per la protezione. Il 16% è convinto che il produttore abbia integrato la sicurezza nel prodotto, e un altro 22% sa di dover adottare precauzioni di sicurezza, ma non sa come farlo. Le raccomandazioni Per non rovinare il clima delle feste, McAfee suggerisce una serie di precauzioni che si possono prendere per ridurre al minimo questo genere di pericoli: intanto (come sempre...) pensare prima di cliccare; aggiornare i software; fare attenzione al WiFi pubblico e non fare acquisti o banking online da questo genere di connessione; proteggere la propria rete domestica; informarsi su come i produttori prendono sul serio la sicurezza, specialmente quando si tratta di giocattoli connessi. Natale... in ritardo Intanto, a proposito di gadget e regali, Apple ritarda il lancio dello speaker HomePod all’inizio del 2018. Lo riporta Cupertino in una nota, sottolineando che le consegne inizieranno all’inizio del 2018 e non per prossime festività. “Abbiamo bisogno di un po’ più di tempo” mette in evidenza Apple.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1