Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

09.04.2015

La realtà in diretta streaming
Periscope fa il pieno di fan

La realtà in diretta streaming. Periscope fa il pieno di fan
La realtà in diretta streaming. Periscope fa il pieno di fan

A due settimane dal lancio, l’app di Twitter per il live streaming Periscope fa il pieno di fan superando per link alle dirette la rivale Meerkat, più ‘vecchia’ di un mese. Secondo il contatore online di Topsy, solo nel weekend d’esordio i link alle dirette su Periscope condivisi sul microblog hanno sfiorato quota 100mila, con un vero e proprio picco nella giornata di sabato (51mila), segnando un netto sorpasso dei tweet con link a dirette su Meerkat. “Siamo entusiasti dell’accoglienza che Periscope ha ricevuto”, afferma Salvatore Ippolito, country manager di Twitter Italia, “quello che si può già notare, a una settimana dal lancio, è che l’utenza è davvero molto eterogenea e creativa. Periscope in questosenso è molto simile a Twitter. È Twitter, in video: live, conversazionale e pubblico”. In Italia l’accoglienza è stata delle migliori, con testimonial come Fiorello e Jovanotti tra i cosiddetti “early adopters” e con numerosi esperimenti in itinere, dalle redazioni giornalistiche (ad esempio La Stampa e Repubblica) alle radio (da Radio24 a Radio Deejay), ai partiti (l’intervento di Renzi alla direzione Pd di lunedì è andato anche su Periscope). E con i suoi primi fenomeni, come la cantante Lidia Schillaci che con i suoi live è stata notata anche da una bibbia dell’informazione tecnologica come Mashable. L’app è servita anche a trasmettere l’omelia della Messa della mattina di Pasqua, celebrata in Duomo dall’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. Il fenomeno ha tutte le potenzialità per non restare una moda del momento. Ne è convinto Mario Morcellini, pro-rettore alla Comunicazione dell’Università La Sapienza, secondo il quale “se la tv era considerata una finestra sul mondo, con Periscope è come avere le pareti della propria vita in trasparenza”. No, non è un’applicazione per spiare qualcuno ma, piuttosto, per permettere di essere spiati: si tratta di una app di Twitter per il livestreaming da smartphone e tablet. In buona sostanza, con l’applicazione è possibile fare delle dirette video con il telefonino e rilanciarle su internet. Periscope è stata sviluppata dall’o-monima startup, ma non era mai uscita dalla fase beta fino a quando Twitter, dopo averne afferrato le potenzialità, ha deciso di acquisirla e rilanciarla in pompa magna. La filosofia della app è quella di permettere agli utenti di trasmettere contenuti in diretta, eliminando del tutto i tempi che intercorrono tra la cattura di un video e l’upload sui social network. Con Periscope, insomma, tutto avviene in tempo reale: l’utente deve soltanto far partire la trasmissione, e i suoi follower saranno notificati dell’avvio della diretta. Una app con enormi potenzialità.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1