Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

15.01.2015

Al CES di Las Vegas 2015
protagonisti gadget health

Al CES di Las Vegas 2015 protagonisti gadget health
Al CES di Las Vegas 2015 protagonisti gadget health

Fra gli oltre 20mila gadget presentati al Ces, la fiera dell’elettronica di consumo che si è appena chiusa a Las Vegas, non potevano mancare app e dispositivi dedicati alla salute, un settore divenuto così importante da meritare per la prima volta in questa edizione uno spazio separato dal resto degli stand. Oltre a fasce e orologi di tutti i tipi in grado di monitorare l’attività fisica, ospiti ormai abituali, c’è chi ha realizzato un caso capace di leggere il pensiero, o meglio l’umore dell’utente per scoprire se è stressato e persino un ciuccio bluetooth in grado di monitorare la temperatura dei neonati in tempo reale. Secondo gli esperti che hanno partecipato al ’digital healthsummit’, sessione dedicata a questo tema all’interno del Ces, i prossimi anni vedranno un aumento dell’uso della telemedicina, che nel 2015 toccherà i 16 milioni di utenti solo negli Usa. La sempre maggiore abbondanza di dati che arrivano dai dispositivi permetterà anche di predire eventuali eventi avversi. «L’intelligenza artificiale può fare praticamente di tutto - ha affermato Daniel Kraft della Singularity University - incluso aiutare un medico a seguire la salute del paziente per trovare segni pericolosi dell’arrivo di un attacco di cuore o di un ictus. Se si mescola l’intelligenza artificiale con i dati si può avere un vero e proprio ’Gps della salutè». Proprio la raccolta dei dati è al centro degli sforzi della aziende. Orologi, cinture, e quest’anno anche cerotti ’smart’ sono in grado di monitorare pressione, battito cardiaco, calorie bruciate e chilometri percorsi. In un caso, quello dell’orologio presentato dalla start up Zensorium, i dati vengono elaborati in tempo reale per capire l’umore dell’utente, suggerendo eventuali inteventi per ridurre lo stress. Più complesso è ’Melomind’, lanciato da MyBrain Technology, un casco che analizza le onde cerebrali elaborando poi una ’terapia antistress’ personalizzata a base di musica. Sempre nel campo della meditazione c’è chi ha presentato un tappeto per yoga ’smart’, in grado di monitorare l’esecuzione delle posizioni suggerendo eventuali correttivi al posto del maestro. Molte anche le soluzioni aproblemi ’praticì, con dispositivi in grado di rilevare i raggi Uv in tempo reale mandando messaggi di allarme in caso di esposizione prolungata o un apparecchio acustico che varia le proprie impostazioni in base alle condizioni esterne. Non potevano mancare le tecnologie dedicate ai bambini. Dopo tutine e calzini smart della scorsa edizione quest’anno sono i termometri intelligenti i protagonisti. C’è chi li ha inseriti in un cerotto e chi, come Pacif-i, ha realizzato un ciuccio bluetooth, che invia le informazioni in tempo reale allo smartphone del genitore.

Pier David Malloni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1