19 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Il libro della mia vita

21.01.2019

Un lezione sul tempo da
non sprecare mai

La copertina del libro
La copertina del libro

PIOVENE ROCCHETTE

Sono passata per quei corridoi centinaia di volte per trovare un libro che mi tenesse compagnia durante la notte. Poi un giorno l'ho preso in mano. Non mi ha attratto la copertina, che di solito è la prima cosa che guardo. Bianco. Solo il titolo. "L'ultima lezione" di Randy Pausch. Ho cominciato così a leggere la vita e le emozioni dell'autore, un uomo che deve morire e che in 232 pagine mi ha spiegato come è giusto vivere. Mi ha tenuta incollata con divertenti aneddoti sulla sua infanzia, sulle persone che hanno segnato la sua vita. Ho sorriso della sua capacità di vedere le cose fuori dagli schemi, della sua voglia di realizzare i sogni; i suoi e quelli degli altri. Mi sono commossa della sua consapevolezza della morte e nell'accettazione di essa con il sorriso. Mi ha trasmesso pagina dopo pagina la voglia di gioire per le cose che ritengo di dare per scontate. Di dedicare il mio tempo a chi amo e di goderlo anch'io con loro per poi potermelo ricordare. Che la vita decide da sé quanto tempo concederti e sei tu che devi decidere come viverla. Che alla fine, quando ti accorgi che il tempo è l'unica cosa di cui hai bisogno, diventa prezioso quanto l'aria, e allora tutto il senso della vita cambia. I minuti dovrebbero espandersi fino a diventare ore e i giorni dovrebbero diventare anni, e avere tempo, solo più tempo. Ne leggerei delle pagine ai miei figli perchè imparino a prendere la vita con passione e combattano per i loro sogni, perchè con la tenacia si possono realizzare tante cose. Ne terrei una copia sul mio comodino per ricordarmi che alle volte lamentarsi troppo fa perdere tempo quando potrei passarlo in modi decisamente migliori. Ne regalerei una copia ad una donna che ha deciso di combattere il cancro in silenzio e in solitudine. Vorrei che trovasse la forza di vivere quel poco tempo senza nascondersi, perchè le giornate purtroppo non durano mai quanto vorremmo. Quando la vita ti sta scivolando dalle mani, il tempo è l'unica cosa che vorresti avere.

Testo inviato dalla biblioteca di Piovene Rocchette

Roberta Rech
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1